Maltempo, il Ciclone Mediterraneo flagella il Sud: alluvione a Matera, un morto ad Altamura

16/11/2019 – Il maltempo provocato dal Ciclone Mediterraneo che da ieri flagella l’Italia ha provocato un vero e proprio alluvione a Matera. Strade allagate e molti disagi per la circolazione stradale. La situazione sta rientrando ma permangono le difficoltà. I maggiori problemi in città sono stati segnalati in via Lucana. Fiumi d’acqua, inoltre, si sono riversati nei Sassi e in alcune vie degli storici rioni la violenza dell’acqua è penetrata con molta forza in alcune abitazioni provocando danni. Questa mattina è stato attivato il numero verde 800.262667 della Protezione civile comunale per raccogliere le richieste di intervento e le segnalazioni da parte dei cittadini.

Un’ondata di maltempo si è abbattuta sulla Puglia fin dalle prime ore di martedì 12 novembre. La violenza di vento e pioggia ha provocato anche una vittima ad Altamura: un 79enne, Pasquale Cutecchia, che è stato colpito dal ramo di un grosso pino abbattuto dalle forti raffiche. E’ accaduto nel suo podere, in contrada Malerba verso Santeramo.

In Basilicata sono caduti nelle ultime ore 97mm di pioggia a Pisticci, 82mm a Matera, 76mm a Marconia, 69mm a Miglionico, 59mm a Miglionico, 53mm a Nova Siri Marina. Piogge torrenziali anche nella vicina Puglia, con 86mm a Vieste, 78mm a Francavilla Fontana, 71mm a Locorotondo e Martina Franca, 70mm a Cisternino, 69mm a Ostuni, 61mm a Terlizzi, 58mm a Bisceglie, 57mm a San Pancrazio Salentino, 56mm a Cassano delle Murge, 55mm a Fasano. Il vento di scirocco sta soffiando impetuoso proprio in Puglia e nel Salento, con raffiche che hanno raggiunto 151km/h a Castrignano de’ Greci, 119km/h a Gallipoli, 95km/h a Sannicola, 94km/h a Grottaglie, 91km/h a Gioia del Colle, 89km/h a Marina di Ginosa, 88km/h a Lequile e Cavallino, 87km/h a Lecce, 84km/h a Taranto.

Il Ciclone, profondo 991hPa, si trova nel Canale di Sicilia occidentale en el corso della giornata odierna risalirà il mar Tirreno alimentando forte maltempo in tutto il Paese. Le scuole sono chiuse in gran parte del Sud: a Napoli, Taranto, Lecce, Brindisi, Matera, Crotone, Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio Calabria, Catania, Messina, Siracusa e Ragusa e in molti altri comuni minori.

loading…



Maltempo, tromba d’aria nella notte in Basilicata: situazione critica nel Metapontino
Una tromba d’aria ha colpito la notte scorsa il Metapontino, la zona jonica lucana, in provincia di Matera: sono una cinquantina gli interventi dei Vigili del fuoco che si sono resi necessari a causa della caduta di alberi e pali della pubblica illuminazione. Inoltre, il maltempo – che gia’ ieri aveva portato alla chiusura delle scuole disposta dai sindaci in diversi Comuni, tra i quali Matera, dove sta piovendo da diverse ore – ha provocato danni ad alcuni tetti. I problemi maggiori sono segnalati tra Policoro, Scanzano Jonico e Montalbano (Matera). Secondo quanto si e’ appreso dai Vigili del fuoco, la pioggia intensa ha causato uno smottamento sulla strada provinciale 3, nei pressi di Ferrandina (Matera). Finora e’ comunque sotto controllo la situazione dei fiumi e dei torrenti.

Maltempo, tromba d’aria nella notte in Basilicata: situazione critica nel Metapontino
Una tromba d’aria ha colpito la notte scorsa il Metapontino, la zona jonica lucana, in provincia di Matera: sono una cinquantina gli interventi dei Vigili del fuoco che si sono resi necessari a causa della caduta di alberi e pali della pubblica illuminazione. Inoltre, il maltempo – che gia’ ieri aveva portato alla chiusura delle scuole disposta dai sindaci in diversi Comuni, tra i quali Matera, dove sta piovendo da diverse ore – ha provocato danni ad alcuni tetti. I problemi maggiori sono segnalati tra Policoro, Scanzano Jonico e Montalbano (Matera). Secondo quanto si e’ appreso dai Vigili del fuoco, la pioggia intensa ha causato uno smottamento sulla strada provinciale 3, nei pressi di Ferrandina (Matera). Finora e’ comunque sotto controllo la situazione dei fiumi e dei torrenti.

Maltempo in Calabria, allagamenti e mareggiate nel catanzarese
Notte di vento e pioggia, con violente mareggiate lungo la costa, in tutta la provincia di Catanzaro con le condizioni meteo che continuano a creare danni e disagi. Sono queste le criticita’ a causa della violenta ondata di Maltempo che ha portato all’emissione dell’allerta rossa. Sono molti gli allagamenti segnalati lungo tutta la fascia ionica, ma anche a Catanzaro citta’, dove sono caduti 100mm di pioggia (oltre 180mm sulle colline della città). Durante la notte, in molti centri della provincia sono stati superati i livelli 2 e 3 di pioggia, con particolare attenzione nella fascia Presolana. I danni maggiori, pero’, sono quelli causati dal forte vento. Molti gli alberi abbattuti con diverse strade della Presila interrotte per completare le operazioni di sgombero e messa in sicurezza. Diverse segnalazioni riguardano anche tetti danneggiati, insegne pubblicitarie divelte e cavi elettrici spezzati. Particolare attenzione e’ rivolta alle zone a ridosso del litorale, dove si segnalano violente mareggiate. I centralini dei vigili del fuoco, e quelli delle forze di Polizia, sono stati tempestati da richieste di intervento. Aperti i Coc (Centri operativi comunali) di tutti i Comuni, mentre la Prefettura di Catanzaro sta seguendo l’evoluzione degli eventi. Numerose le chiamate giunte al centralino del comando provinciale di Catanzaro dei Vigili del Fuoco, dalla citta’ e dalla provincia. Nel capoluogo il vento ha abbattuto alberti in piazza Montegrappa, nel quartiere San leonardo, ritrovo tradizionale dei giovai residenti nel capoluogo di regione. Nel quartiere Lido l’acqua ha invaso alcune strade, soprattutto sul lungomare, mentre nel rione Germaneto si e’ verificato l’allagamento di un sottopasso. A Roccelletta di Borgia, alle porte della marina di Catanzaro, i Vigili del Fuoco hanno soccorso un’auto della polizia municipale rimasta bloccata. Chiamate per alberi abbattuti e allagamenti sono giunte ai pompieri da Girifalco e, sul versante presilano, da Soveria Simweri e Zagarise, dove il vento ha divelto le tegole di qualche tetto. La situazione appare, comunque, sotto controllo. Per fronteggiare l’emergenza, alle squadre gia’ in servizio, il comando provinciale dei Vigili del Fuoco ha affiancato personale richiamato in servizio.

Maltempo in Sicilia: piogge alluvionali sull’Etna, isole Eolie isolate
A Linguaglossa da ieri sono caduti 280mm di pioggia: é la località siciliana più colpita dalle precipitazioni, mentre molte altre località hanno superato i 100mm di accumulo pluviometrico. La strada statale 113 Settentrionale Sicula e’ provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni, all’altezza di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, a causa della presenza di massi e detriti riversatisi sul piano viabile a causa del Maltempo. Sul posto le forze dell’ordine e personale Anas per la gestione della viabilita’ e il ripristino della normale circolazione.

Da ieri pomeriggio le Eolie sono isolate per il forte vento di scirocco. Aliscafi e traghetti sono fermi. Nel porto di Milazzo sono bloccati i tanti pendolari che si recano nell’arcipelago per lavoro, come insegnanti, medici, impiegati, e anche camion carichi di derrate alimentari e autocisterne di carburanti. La pioggia torrenziale caduta sull’isola ha di fatto realizzato un ‘fiume’ di pomice arrivato a valle fino a Canneto, in localita’ Calandra, sull’isola di Lipari L’amministrazione comunale ha inviato una ruspa per ripristinare la circolazione nella zona

Maltempo anche nel Lazio, incendi e danni a Latina a causa dei fulmini
Il Maltempo che si e’ abbattuto nella notte nel Lazio ha colpito in particolar modo il territorio di Latina dove i fulmini hanno arrecato importanti danni in almeno due casi. Un incendio su e’ sviluppato ad Aprilia in un fienile in via Carroceto. Sul posto e’ arrivata la squadra dei Vigili del fuoco locale che ha iniziato le operazioni di spegnimento con il supporto di due autobotti provenienti dal comando di Latina. Il violento rogo stava minacciando una struttura adiacente con all’interno un allevamento di suini. L’intervento e’ valso a evitare il propagarsi delle fiamme nella struttura con gli animali. Stando a quanto si e’ appreso sembra che le cause dell’incendio siano da attribuire a un fulmine in quanto, al momento dell’evento, in zona si stava abbattendo un violento temporale. In un’altra zona, in via Gloria a Latina scalo, invece un fulmine intorno alle 20 si e’ abbattuto su un antenna condominiale e ha causato ingenti danni a tutto lo stabile. A essere danneggiati sono stati l’impianto elettrico condominiale, gli impianti elettrici dei vari appartamenti con i relativi elettrodomestici collegati, il locale autoclave e una tubatura del gas. I Vigili del fuoco, oltre a scongiurare situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumita’, hanno chiesto l’immediato intervento della societa’ erogatrice del gas per ripristinare le condizioni di sicurezza.- [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget