Lavoro, boom del caporalato: nel 2019 arresti raddoppiati. In due anni 756 denunce 164 arresti contro lo sfruttamento

20/11/2019 – Vecchie e nuove, le frodi sul lavoro aumentano. I Carabinieri nell’ultimo anno hanno denunciato 84 soggetti per indebita percezione del reddito di cittadinanza: oltre a riscuotere l’assegno, la maggior parte lavora anche ma in nero. Fa impressione ancora di più l’impennata del caporalato, tecnica illecita di reclutamento e, spesso, di costrizione e violenza, vecchia di un secolo. Nel 2019 gli arresti dei Carabinieri per questa voce fino a ottobre sono stati 108; in tutto l’anno scorso sono stati 56, la metà. Il lavoro nero Nel periodo gennaio 2018 – settembre 2019 l’azione del Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro ha consentito di deferire all’autorità giudiziaria 10.601 persone di cui 201 tratte in arresto. I servizi eseguiti dai Nuclei Ispettorato del Lavoro presso 28.476 aziende hanno verificate le posizioni di 94.784 lavoratori di cui 26.942 extracomunitari. Sono emersi 16.596 lavoratoti in nero di cui 5.805 extracomunitari. Le verifiche hanno consentito di accertare 460 casi di minori occupati illecitamente, rispetto ai 956 complessivamente controllati. Nessuno di questi ragazzi per fortuna era vittima di tratta.
loading…

Le vittime di sfruttamento Nel biennio 2018-2019 sono stati individuati circa 600 casi di sfruttamento di lavoratori rumeni, 500 tra i pakistani, 300 di cinesi, 200 tra marocchini e bengalesi. Ma ci sono anche gli italiani e non pochi: 344 il totale finale. Sicurezza e obblighi contributivi In tema di elusione contributiva nell’ultimo biennio i carabinieri hanno contestato sanzioni amministrative per oltre 42 milioni di euro, hanno recuperato contributi per 8 milioni, accertato 156 truffe per un importo pari a più di 32 milioni. Per la sicurezza sui luoghi di lavoro sono state ispezionate 5.150 aziende, segnalate alla magistratura 5.620 persone, sequestrati 56 cantieri e contestate ammende per circa 15 milioni. Nell’ambito del contrasto al Caporalato l’Arma dei Carabinieri ha ottenuto un incremento dei risultati del 260 per cento tra il 2017 e il 2019, rispetto agli anni precedenti, con 756 persone denunciate all’autorità giudiziaria nell’ultimo biennio: di queste ben 164 sono in stato d’arresto. Sono oltre 28.000 le aziende controllate e 5.000 le denunce in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Inoltre sono state recuperate per evasioni contributive somme pari a 30 milioni di euro. Sono soltanto alcuni dei principali risultati delle attività dispiegate, in ambito nazionale, dalle task-force dei Carabinieri delle unità specializzate e delle stazioni territoriali. CONTINUA A LEGGERE >> Ordina subito la tua carta Revolut gratuita. Dal momento che sei qui…. … abbiamo un piccolo favore da chiedere. Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it fai una donazione! Grazie al tuo contributo, ci aiuterai a mantenere la nostra indipendenza Dona oggi, e rimani informato anche domani. (Donazione Minima 5€):

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com