Salvini e il MES incompatibili: la meravigliosa ignoranza sulle CACS


05/12/2019 – «È l’ennesima bugia di Conte. Da Bruxelles continuano a dire pacchetto chiuso, mentre Conte dice che è aperto. Non mi stupirebbe l’ennesima bugia, bisogna fermare la firma su qualcosa che è contro l’interesse nazionale. Nel weekend saremo nelle piazze per spiegare, ascoltare e raccogliere firme su un trattato che in Italia non è stato dibattuto a sufficienza»: lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini, arrivando a un convegno sull’Europa organizzato da ‘Il Tempo’. Europa matrigna d’Italia? «No. È nata come un bel sogno e potrebbe tornare ad essere un bel sogno, ma qualcuno ora l’ha trasformata in un centro commerciale per finanzieri». Infine, quando un giornalista chiede a Salvini di spiegare nello specifico alcuni dei problemi del Mes, il senatore evade le domande con «un bacione».

loading…



In questo meraviglioso video possiamo apprezzare Matteo Salvini in azione: come sapete il Capitano ultimamente si è appassionato di temi economici – il MES, ad esempio – e gli piace passare il tempo a spiegarli al popolo. Qui lo vediamo alle prese con le CACS, , le clausole di azione collettiva che dal 2013 accompagnano i titoli pubblici e che permettono, attraverso il voto dei possessori dei titoli stessi, di poter ristrutturare il debito tagliando il valore dei titoli o allungandone le scadenze. Ammiriamo la spiegazione del Capitano: “Le clausoleee…. le clausoleee che sono in cauda venenum, che hanno alcuni dei principali problemi che ci sono…”

Ora, qual è il problema che Salvini curiosamente non è riuscito a spiegare? Spiega oggi il Messaggero che nel nuovo trattato Mes è stata inserita una modifica di sostanza alle Cacs.

Per poter decidere la ristrutturazione del debito oggi è previsto un doppio voto (tecnicamente si chiama double limb). Cosa significa? Che per ristrutturare il debito di uno Stato serve prima un voto a maggioranza di tutti i possessori dei titoli, e poi quello dei possessori delle singole emissioni. Il nuovo Trattato elimina il doppio voto e introduce quello unico (single limb). Perché questa modifica che sembra marginale preoccupa? Per il semplice fatto che rende la ristrutturazione del debito più semplice. L’Italia a questo punto, non potendo modificare più il Trattato Mes, vorrebbe cambiare l’allegato che disciplina le Cacs introducendo una«subaggregazione delle limbs».

 


Che cosa significa esattamente? Il governo, in pratica, vorrebbe reintrodurre per alcune categorie di titoli particolari, il doppio voto. Una di queste, per esempio, potrebbero essere i famosi Btp Italia, le emissioni del Tesoro italiano che sono andate a ruba tra i risparmiatori. Oppure i titoli a lunghissima scadenza come i Btp trentennali. Tutto ancora da discutere. Ma il punto centrale resta quello di reintrodurre la doppia maggioranza per le ristrutturazioni dei debiti pubblici cancellata dalla riforma del Mes. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.




Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget