Corruzione in Marina: inchiesta alla Spezia, spuntano tre indagati

08/03/2020 – Tre richieste di rinvio a giudizio per fatti di corruzione avvenuti alla Spezia, nell’ambito del sistema di tangenti in Marina, scoperchiato a Taranto dal procuratore Maurizio Carbone. La costola spezzina dell’inchiesta si avvia a conclusione.

Si parla di tre indagati, per i quali è stato richiesto il processo. L’istanza sarebbe già stata firmata. Il fascicolo è nelle mani del magistrato Claudia Merlino, in coordinamento con il procuratore generale Antonio Patrono. Per la prima volta si parlerà di tangentopoli militare spezzina, dopo i ripetuti arresti tarantini di ufficiali che avevano legami stretti con la base militare della città.

Non era mai accaduto. I tre filoni della tangentopoli tarantina, tutti legati a giri di mazzette e appalti pilotati, avevano già lambito ripetutamente Spezia. Il primo risale al 2014. Fra gli imputati eccellenti, c’erano il capitano R. La G., l’ex direttore di M. S. F. G., il sottufficiale A. S. ed altri, tutti condannati in primo grado nel settembre scorso. La G. aveva ammesso con franchezza che le tangenti sulle gare militari erano «la prassi». Il secondo filone di arresti aveva visto al centro il capitano G. Di G., anch’egli per anni in servizio alla Spezia, prima di Taranto. E anche in quel caso si era parlato di una «consuetudine» alla tangente.

loading…



Ora il procuratore Carbone è arrivato al terzo filone, quello che vede imputato il contrammiraglio spezzino Cristiano Nervi, detto “l’Imperatore”, accusato di turbativa d’asta. La costante che emerge da tutti questi procedimenti, è che a Taranto c’è stato qualcuno che ha denunciato, consentendo alla giustizia di arrivare ad inchiodare i responsabili. Qui alla Spezia non risulta alcuna segnalazione, nonostante sia emerso a Taranto che c’erano state tangenti anche per appalti militari spezzini.

Le tre richieste di rinvio a giudizio nascono proprio dalla trasmissione degli atti alla Procura della Spezia. Non è escluso che la svolta spezzina possa aprire a potenziali altre testimonianze. Potrebbe esserci qualcuno a conoscenza di aspetti che fino ad oggi non sono mai emersi. Se si arriverà in aula, infatti, è probabile che saranno chiesti dettagli e nomi. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.
VIDEO CORRELATI



A tutti i nostri lettori in Italia.
Può essere imbarazzante, però, per favore, non ignorare questo messaggio.  Il 99% dei nostri lettori non dona, fa finta di niente. Se sei uno dei quei lettori straordinari che ha già donato, ti ringraziamo di cuore. Se donassi solo 5 €, questo sito potrebbe continuare a crescere per anni. Dimostra ai volontari che ti forniscono informazioni affidabili e neutrali che il loro lavoro conta.
Se vuoi contribuire a migliorare il nostro Blog, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità:

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget