CoronaVirus, una Buona notizia da Rimini: pensionato di 101 anni guarito e dimesso dall’ospedale

26/03/2020 – Coronavirus, ultime notizie. Aifa: “Medici di famiglia prescriveranno farmaci anti-Aids”. Le ultime notizie in diretta sul Coronavirus in Italia e nel mondo, con i fatti più importanti di giovedì 26 marzo. Sono 74.386 i casi totali di coronavirus in Italia, 5.210 in più di martedì, con una lieve flessione dell’incremento di malati. I decessi sono 683 in più, dato anche questo in calo. Aifa annuncia che presto i medici di famiglia potranno prescrivere farmaci anti aids per i malati di coronavirus. Negativo al tampone il capo della Protezione civile Borrelli. Oggi intanto entra in vigore il decreto del governo che prevede 200 euro di multa per chi è stato denunciato per il non rispetto delle misure anticontagio e la possibilità di chiusura le frontiere. Nel mondo aumentano ancora i contagi e i decessi in Spagna e in Usa, i due Paesi più colpiti dopo Italia e Cina. Paura anche in Russia dove sono stati sospesi i voli. Di Maio: “Serve alleanza internazionale per trovare il vaccino”. Conte: “Impossibile dire quando finirà l’emergenza”.

loading…



Coronavirus, Aifa: “Medici di famiglia prescriveranno farmaci anti-Aids contro Covid-19”
I medici di famiglia presto potranno prescrivere i farmaci anti-Aids per trattare pazienti con il coronavirus. Lo ha annunciato oggi Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). “A breve libereremo la possibilità per i medici di famiglia di prescrivere farmaci anti-Aids per il trattamento del Covid-19” ha spiegato infatti Magrini riferendosi ai farmaci già usati in molti ospedali italiani per trattare i malati di coronavirus. Per quanto riguarda gli altri farmaci come l’anti-malarico clorochina, invece, ci saranno bisogno di ulteriori verifiche visto che i rischi sono maggiori.

Una buona notizia sul fronte dei contagi da coronavirus arriva da Rimini dove nelle scorse ore un pensionato di 101 anni è stato dimesso dall’ospedale perché guarito dopo le cure necessarie. A darne notizie è stata il vicesindaco della città romagnola Gloria Lisi.  “Mi è stata data una piccola notizia: il signor P., riminese, positivo al Covid 19, è stato dimesso dall’ospedale Infermi di Rimini ed è tornato a casa, dalla sua famiglia. Visto l’incedere del virus, non potrebbe neanche dirsi ‘una storia come tante’ se non fosse per un particolare che rende davvero straordinaria la vita della persona tornata dai suoi cari. Il signor P., riminese, è nato nel 1919, nel pieno di un’altra tragica pandemia mondiale. Ha visto tutto, il signor P. Guerre, fame, dolore, progresso, crisi e resurrezioni. Valicata la barriera centenaria il destino gli ha messo davanti questa nuova sfida, invisibile e terribile allo stesso momento e ce l’ha fatta. Il signor P. ce l’ha fatta. La famiglia lo ha riportato a casa ieri sera. Ad insegnarci che neanche a 101 anni il futuro è scritto” ha dichiarato Lisi.

Coronavirus ultime notizie, Conte: “Ad aprile stanzieremo almeno 25 miliardi”
“Nel decreto aprile prevediamo “stanziamenti non inferiori ai 25 miliardi già stanziati, consentiteci di lavorare, vorremmo potenziare ancor di più questo intervento” lo ha dichiarato  il premier Giuseppe Conte nell’informativa sulle misure anticoronavirus al Senato confermando che per il decreto aprile il governo metterà in campo almeno le stesse risorse del provvedimento di marzo. “Nel lavoro per il decreto marzo abbiamo incontrato i leader dell’opposizioni e nel testo sono state raccolte alcune delle loro indicazioni, e anche ieri alla Camera ho ricevuto ampie aperture al confronto. Ora c’è un nuovo decreto e possiamo riprodurre questa metodologia di lavoro, anzi darò mandato al ministro D’Incà di elaborare un percorso di più intenso confronto” ha assicurato ancora Conte. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.

Covid-19, l’Oms lancia raccolta fondi

Si chiama Solidarity response fund.  Come donare: Per donare al Solidarity Response Fund, potete andare sul sito http://who.int e cliccare sul bottone arancione “Donate” in cima alla pagina.

Oppure attraverso il canale Facebook.


A tutti i nostri lettori in Italia.
Può essere imbarazzante, però, per favore, non ignorare questo messaggio.  Il 99% dei nostri lettori non dona, fa finta di niente. Se sei uno dei quei lettori straordinari che ha già donato, ti ringraziamo di cuore. Se donassi solo 5 €, questo sito potrebbe continuare a crescere per anni. Dimostra ai volontari che ti forniscono informazioni affidabili e neutrali che il loro lavoro conta. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro Blog, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità:

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):


Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


Get Widget