Agcom sanziona Mediaset per le parole di Vittorio Feltri contro i meridionali: “Violazione”

26/04/2020 – Le violazioni riscontrate, peraltro oggetto di una comunicazione anche da parte del consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, nel rispetto della separazione di responsabilità e di funzioni, sono state valutate dall’Autorità particolarmente gravi, anche in ragione della circostanza che gli episodi di ripetuta discriminazione e valutazione stereotipata nei confronti di gruppi di cittadini sono avvenuti nell’ambito di un dialogo tra due giornalisti tenuti, per altro verso, al rispetto delle norme e attribuzioni dell’Ordine. In conclusione, in considerazione della circostanza che la trasmissione è già stata oggetto di accertamento della violazione del Regolamento nel mese di marzo per infrazioni contestate già nel luglio 2019, e che in quella sede si è convenuto sulla necessità di continuare a monitorarne l’andamento, l’Autorità ha giudicato la violazione sistematica e particolarmente grave e ha avviato pertanto nei confronti della società Rti un procedimento sanzionatorio ai senti dell’art. 7 comma 2 del regolamento. Il precedente cui la nota fa riferimento risale all’11 marzo, quando l’Agcom riscontrò un’altra violazione del Regolamento in materia di rispetto della dignità umana e del principio di non discriminazione in merito ad alcune puntate del 2019, ravvisando “nei contenuti, nell’uso di elementi grafici e nelle modalità di conduzione sui temi dell’immigrazione comunque riferibili a soggetti a rischio di discriminazione, la diffusione di informazioni imprecise, sommarie, fuorvianti e tendenziose”, con il rischio di diffondere “rappresentazioni strumentali, stereotipate e potenzialmente incoraggianti fenomeni di discriminazione e di intolleranza”.
loading…

Il caso di Vittorio Feltri Le parole di Feltri non sono costate soltanto la punizione dell’Agcom contro il programma, ma anche una pubblica condanna arrivata da più parti. Persino da Matteo Salvini, che ha bollato duramente la frase discriminatoria, mentre sono arrivate le denunce da Sandro Ruotolo e Maurizio De Giovanni. Unanimi le critiche anche dal mondo dello spettacolo, come nel caso di Al Bano. C’è chi non punta il dito solo contro il giornalista ma, come ha fatto la stessa Autorità delle comunicazioni, individua il problema nella trasmissione di Giordano e in quest’ultimo, fortemente criticato dal manager delle star Lucio Presta: “Sorrisi complici con Feltri, anche lui è un inguardabile. Nessuno delle persone con le quali collaboro andranno in quel programma”. – [Fanpage.it] CONTINUA A LEGGERE >>

Covid-19, l’Oms lancia raccolta fondi

Si chiama Solidarity response fund.  Come donare: Per donare al Solidarity Response Fund, potete andare sul sito http://who.int e cliccare sul bottone arancione “Donate” in cima alla pagina. Oppure attraverso il canale Facebook. A tutti i nostri lettori in Italia. Può essere imbarazzante, però, per favore, non ignorare questo messaggio.  Il 99% dei nostri lettori non dona, fa finta di niente. Se sei uno dei quei lettori straordinari che ha già donato, ti ringraziamo di cuore. Se donassi solo 5 €, questo sito potrebbe continuare a crescere per anni. Dimostra ai volontari che ti forniscono informazioni affidabili e neutrali che il loro lavoro conta. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro Blog, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità:

Se segui Lonesto.it fai una donazione! Grazie al tuo contributo, ci aiuterai a mantenere la nostra indipendenza Dona oggi, e rimani informato anche domani. (Donazione Minima 5€):

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com