Cresce l’idea Conte in campo con M5S: «Puntiamo al 40% alle Politiche»

25/05/2020 – Una data — primavera 2022 — e uno scenario: Beppe Grillo, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista insieme per programmare le Politiche. Con una novità, quella del premier Giuseppe Conte in prima linea per la campagna elettorale con i Cinque Stelle. Un piano che pare lontano. Ma che necessita di tre tessere per andare a dama. Tre tessere di un mosaico complesso che riguarda il presente del Paese e il futuro del Movimento. Attori e soggetti con ruoli e pesi diversi: Conte, i big storici Cinque Stelle e il gruppo parlamentare. Un gruppo sempre più inquieto, che ha preso di mira in parte sia il premier sia alcuni esponenti della componente governativa pentastellata (su tutti i ministri Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro).

loading…



Le tensioni sono soffocate dalla situazione dell’Italia e del governo: mani legate per ora, rimpasti solo disegnati, ma messaggi e movimenti sottotraccia per definire schieramenti e rapporti di forza. I big hanno preso posizione, stretto un accordo tra loro per tenere la barra dritta in questa fase di emergenza sanitaria ed economica, mettendo in secondo piano la scelta del capo politico (con Alessandro Di Battista però sempre pronto in rampa di lancio). Il gruppo scalpita e chiede maggior peso. Non vuole ripetere trattative come quella sui migranti e una fronda minaccia: «D’ora in poi gli accordi saranno perfezionati in Aula».

In un gioco delle parti sempre più delicato, Conte — che è stato attaccato dai renziani — può farsi forte del rapporto privilegiato con Beppe Grillo. L’obiettivo è stato spostato. Per lui, come per i vertici, non si guarda più a breve-medio termine. Ma bisogna tenere insieme un puzzle (parlamentare) che sembra sempre in procinto di spezzettarsi. «Alcuni parlamentari pensano di non avere prospettive e sono scoraggiati guardando i sondaggi. Invece sbagliano – ragionano fonti di alto profilo M5S -. Il Movimento può tranquillamente puntare al 40%. Immagina una campagna elettorale con Conte, Di Maio, Di Battista, Fico , Taverna , Fraccaro e anche Grillo. Si vola». Parole che suonano anche come un assist per una alleanza più consolidata con i dem. E infatti chi tira le fila ipotizza: «Anche semplicemente avvicinarsi al 30% significherebbe governare per altri 5 anni col Pd. Pd con cui c è molta piu sintonia rispetto al passato». Parole che suonano come una tregua per i malumori e aprono scenari nuovi. [Corriere.it]
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget