Che strano Paese è l’Italia. Sanità Lombarda: la banda del buco smascherata da Report

26/05/2020 – Quanto ha guadagnato con l’emergenza Covid-19 la sanità privata nel nostro paese? Nel Lazio gli ospedali accreditati mangiano oramai la fetta maggioritaria dei fondi stanziati dalla Regione per la sanità: ai privati infatti lo scorso anno è andato il 54 per cento delle risorse. E con il coronavirus hanno continuato a incassare. Se ne parla nel servizio di Paolo Mondani e Giorgio Mottola, con collaborazione di Norma Ferrara e Simona Peluso, proposto da “Report”, in onda lunedì 25 maggio alle 21.20 su Rai3. Tra i centri Covid del Lazio, è stato scelto il San Raffaele di Velletri, di proprietà della famiglia Angelucci. “Report” ha intervistato in esclusiva il capo del gruppo sanitario privato, Antonio Angelucci, parlamentare di Forza Italia. In Lombardia invece l’inchiesta fa i conti in tasca ai principali gruppi privati, scoprendo che parte dei loro notevoli guadagni, senza essere tassata in Italia, finisce nei Paesi Bassi, dove il premier Mark Rutte è uno degli acerrimi nemici dell’Italia quando si parla di flessibilità sui conti. Il cantante e influencer Fedez rivela, invece, il retroscena inedito dietro alla donazione da 4 milioni e mezzo di euro fatta al San Raffaele di Milano.

In sommario anche i “Segnali di fumo” di Giulio Valesini con la collaborazione di Elisa Bruno e Laura Nesi. Dopo anni di lotta al fumo e diminuzione dei fatturati da sigarette tradizionali, le grandi aziende del settore hanno lanciato prodotti alternativi, tra cui quelli a tabacco riscaldato: gli HTP. Si assume nicotina ma senza combustione. All’apparenza gli HTP dovrebbero essere meno rischiosi per la salute, ma una relazione dell’Istituto Superiore di Sanità di cui Report è in possesso lo smentisce. Eppure l’Iqos di Philip Morris e gli HTP delle altre aziende sono sottoposti a una tassazione molto più favorevole delle sigarette tradizionali. Chi lo ha deciso? Perché? Report, insieme ad altri dodici media internazionali coordinati dal Consorzio di giornalismo investigativo OCCRP nel progetto “Blowing Unsmoke”, lo racconterà, anche chiedendo conto a quei centri di ricerca che dicono di combattere il fumo ma sono finanziati dalle industrie del tabacco. Bernardo Iovene, infine, racconta la solidarietà “limitata”: con ordinanza della Protezione civile datata 29 marzo, il governo ha stanziato 400 milioni di euro per i Comuni italiani per erogare buoni spesa in favore delle famiglie più bisognose. L’Anci ha fissato delle linee guida abbastanza generiche sull’uso dei buoni. Di fatto, ogni Comune si è regolato un po’ come voleva. Il Comune di Ferrara ha inserito nei requisiti per chiedere il buono spesa l’obbligo della residenza, e ha dato priorità a chi ha la cittadinanza italiana o europea. Ultimi i cittadini extra-Ue, e solo con permesso di soggiorno di lungo periodo. Come se la sarà cavata chi è rimasto bloccato sul territorio comunale per il lockdown? E il Comune avrà speso per intero il fondo dello Stato?

loading…



In piena emergenza coronavirus, l’ospedale pubblico Sacco di Milano, per il tramite del Prof. Galli, rifiuta un’offerta di cittadini privati (Fedez/Ferragni) di 4 milioni di euro, ma chiede ai due, personale medico/infiermieristico, i quali rimangono esterrefatti. Per contro l’ospedale privato San Raffaele di Milano in mezz’ora, accetta l’offerta. Quel prof GALLI che negli ultimi 10 anni si vede tagliare 42 mila 800 persone tra medici e infermieri, nella sanità pubblica, chiede a FEDEZ più personale???? Non all’Assessore competente…..Misteri tutti italiani.

REPORT (qui il video completo) ha messo in evidenza la criticità della sanità pubblica lombarda tutta a vantaggio di quella privata, HUMANITAS in testa, dove il personale viene assunto per il 40% con partita IVA, anche se il servizio è da dipendente, con orari di lavori massacranti e uno stipendio di 1.200/1.300 euro mese. Per contro il fatturato della struttura è di 1 miliardo anno, con profitti che superano il 10%.

Sede fiscale in Olanda.
Questo vale anche per le aziende sanitarie private romane, dove il re incontrastato è Antonio Angelucci senatore dal 2008 di Forza Italia, editore dei quotidiani il TEMPO e LIBERO.

Ex portantino del San Camillo acquista da Don Verze il San Raffaele di Roma, dopo che quest’ultimo ha creato un buco economico al San Raffele di Milano di un miliardo.

Il senatore ANGELUCCI (titolo di studio licenza media, secondo VIKIPEDIA) è membro della commissione Finanze e le sue società hanno le sedi legali a Cipro e Lussemburgo.
Le sue case di cura non hanno mai presentato un bilancio, perché non è previsto dalla legge, nonostante vivesse anche di finanziamenti regionali.
Il senatore ANGELUCCI dichiara candidamente di recarsi in Senato senza aver mai votato “tanto non cambia nulla”…

REPORT ha parlato del gruppo privato ospedaliero di San DONATO, il più grande della Lombardia, del suo presidente Angelino Alfano (Siciliano) ex ministro di tre dicasteri, dei rapporti amichevoli con l’attuale assessore alla sanità lombarda GALLERA; delle strutture sanitarie private che si scelgono le prestazioni più convenienti economicamente lasciando le più costose e meno retribuite alla sanità pubblica.

In Sicilia Humanitas, grande holding milanese della sanità privata, sin da aprile è stata inclusa nel piano della rete di emergenza predisposto dalla Regione. Da Humanitas smentiscono di aver dato la disponibilità ma la Regione continua a considerarli nel piano. Gli inviati di Report sono andati a Catania per cercare di capirne di più #Report

Tutto al contrario di quello che avviene in Germania. Dove un terzo della sanità è privata, un terzo dello Stato e un terzo dei Land(regioni), ma le regole sono eguali per tutti e tre. Però, la persona, da condannare, da mettere alla gogna è il deputato 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️dott. Riccardo RICCIARDI che ha “osato” dire nelle sede istituzionale più alta, ovvero in Parlamento, quello che tantissimi cittadini lombardi e non, hanno constatato. L’assalto alla diligenza sanità di chi per decenni ha governato in quasi tutte le regioni d’Italia, Lombardia in primis.

Report ha poi parlato del nuovo business del tabacco riscaldato, delle contraddizioni delle associazione che “in teoria” fanno la lotta contro il fumo, ma sono sponsorizzate dalla stessa Philip Morris, della Casaleggio associati che pare abbia degli interessi con la stessa multinazionale e non abbia voluto dare spiegazioni al giornalista di REPORT, lasciando qualche dubbio in sospeso. – [di Gianfranco Zucchelli]
CONTINUA A LEGGERE >>
#Formigoni #Maroni #Giorgetti #Gallera #Fontana nella distruzione della #sanità lombarda… E #Salvini con quello scandaloso emendamento poi ritirato. Il titolo riassume tutto: La banca del buco in #Lombardia smascherata da #Report. Bisogna commissariare la sanità in Lombardia, così come lo è in Calabria.



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget