Prato, ex eurodeputato della Lega arrestato per furto in un magazzino di elettronica

31/05/2020 – Da europdeputato della Lega (fino al 2013 quando è stato espulso) a fattorino. Due giorni fa l’arresto per furto di materiale elettronico. Claudio Morganti, 47 anni, è stato fermato insieme a R.A., 25enne italiano, entrambi residenti in provincia di Prato, con l’accusa di furto aggravato e continuato in concorso.

Secondo i carabinieri Morganti avrebbe rubato, tra marzo e maggio, decine di pacchi contenenti prodotti di elettronica stoccati in una società di Calenzano (Firenze). Questo sarebbe avvenuto grazie alla complicità di un magazziniere. I due sono stati processati per direttissima e il giudice ha convalidato il duplice arresto e disposto l’obbligo di dimora e di firma per entrambi.

Nei magazzini dell’azienda oggetto dei furti da parte dei due arrestati arrivavano i prodotti acquistati da grossi marchi di distribuzione e destinati alla vendita per lo più online. Secondo i carabinieri, Morganti e il compice non rilevavano l’arrivo dei pacchi al punto di distribuzione e in un secondo momento li facevano sparire. Gli investigatori sono intervenuti dopo che una società di Milano incaricata dello stoccaggio della merce aveva segnalato diversi pacchi scomparsi.

loading…



I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Signa (Firenze) che indagavano su furti di prodotti acquistati on line, hanno fatto un blitz ieri nel comune di Calenzano, presso la ditta Speedy Point. I militari hanno sorpreso Morganti e il complice mentre cercavano di allontanarsi dopo aver ‘riempito’ il furgone con telefoni, tablet, cuffie e altri oggetti di elettronica.

Sul furgone è stata rinvenuta refurtiva per un valore di circa 7.500 euro circa, oggetti marche che sono stati restituiti alla Speedy Point. Morganti avrebbe spiegato che sta attraversando un momento difficile a livello economico.

A seguito dei successivi accertamenti, con le perquisizioni presso le abitazioni dei due arrestati sono stati trovati altri oggetti per un valore di circa 80.000 euro, che sono stati sequestrati per le verifiche sulla loro provenienza. Per questo è scattata anche una denuncia a piede libero per ricettazione. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget