Lo stipendio da 12mila euro non basta: cinque deputati hanno preso il bonus 600 euro.

10/08/2020 – “Quei provvedimenti li abbiamo scritti per aiutare chi davvero stava soffrendo”, commenta la viceministra Castelli. Il capo politico M5s Vito Crimi: “Odioso e insopportabile”.

Lo stipendio netto da 12.439 euro, evidentemente, non era sufficiente. Lo volevano arrotondare con il bonus che il governo, in piena emergenza Covid, ha introdotto per le partite Iva che a marzo e aprile si sono trovate in estrema difficoltà causa lockdown. Così cinque deputati della Repubblica italiana, rivela Repubblica, hanno fatto richiesta all’Inps per ottenere i 600 euro. L’istituto non diffonde i nomi, per motivi di privacy. Ma dalle prime indiscrezioni raccolte dal quotidiano romano sembra che si tratti di tre parlamentari della Lega, uno del M5s e uno di Italia viva. E che siano coinvolti anche governatori regionali e sindaci. Immediato il diluvio di reazioni politiche, tra richieste di scuse, di dimissioni e di restituzione dei soldi. Il commento più utilizzato è “vergogna“. E da più parti arriva la richiesta che sia il presidente della Camera Roberto Fico a rendere noto chi siano i parlamentari coinvolti.

loading…



M5s: “Vergogna, escano allo scoperto” – Fico dopo la notizia ha auspicato che “questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. È necessario ricordarlo sempre”. Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e fino a gennaio capo politico del Movimento 5 Stelle, su facebook commenta: “È vergognoso. È davvero indecente. I nomi sono coperti dalla legge sulla privacy. Bene, siano loro allora ad avere il coraggio di uscire allo scoperto. Chiedano scusa agli italiani, restituiscano i soldi e si dimettano, se in corpo gli è rimasto ancora un briciolo di pudore”. E “non importa di quale forza politica” siano. Sulla stessa linea il capo politico Vito Crimi: “In un contesto di tale sofferenza, scoprire che 5 deputati hanno richiesto il bonus Inps da 600 euro destinato a lavoratori autonomi e partite Iva, è a maggior ragione odioso e insopportabile. Mi auguro che escano volontariamente allo scoperto e che restituiscano il bonus, nel caso ne abbiano usufruito”.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà sottolinea che “se chiediamo ai cittadini di credere nella politica non possiamo accettare che 5 deputati abbiano usufruito del bonus. Si sta nelle istituzioni con disciplina e onore sempre”. La viceministra all’Economia, Laura Castelli, dal canto suo chiede che “si intervenga presto per capire chi ha richiesto i bonus”. E sottolinea: “Quando abbiamo pensato a questi provvedimenti, li abbiamo scritti per aiutare chi davvero stava soffrendo, chi si era ritrovato di colpo in difficoltà, chi ne aveva bisogno davvero”.

Pd: “Restituiscano i soldi” – Dal fronte Pd il segretario Nicola Zingaretti commenta solo: “Posso dire che è una vera vergogna?”. Sulla stessa linea il capogruppo alla Camera, Graziano Delrio: “E’ un comportamento vergognoso. Non possono essere ammessi comportamenti simili da parte di eletti in Parlamento, soprattutto dinanzi alle difficoltà e alle sofferenze vissute da così tanti italiani in questi mesi. Restituiscano subito gli importi e chiedano scusa al Paese”. Il vicepresidente del Gruppo, Michele Bordo, chiede che Fico “trovi immediatamente la maniera per porre rimedio a questa ingiustizia, che è uno schiaffo enorme nei confronti di chi ha realmente bisogno”. Per Federico Fornaro, capogruppo di Leu alla Camera, “è giusto che gli italiani conoscano i loro nomi e chi si è comportato in questo modo deve assumersi le proprie responsabilità, incominciando con il restituire subito i soldi. Si faccia dunque chiarezza sulla vicenda e la si faccia subito”. – [IlGattoQuotidiano.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget