Stati generali: “Nel vertice del M5S anche Beppe Grillo e noni eletti come Di Battista”

16/10/2020 – L’obiettivo, giura, è rimettere assieme i pezzi del M5S: “Lavoro per ricucire”. Così dice il presidente dell’Antimafia Nicola Morra nel giorno in cui esce il regolamento degli Stati generali. Un testo che per Morra, pur andando nella direzione giusta, “perché garantisce la partecipazione degli attivisti e degli eletti a livello locale”, presenta “incertezze sui meccanismi di voto che spero verranno chiarite al più presto”.

*** Lei ha preparato una proposta in vari punti, “Idee in Movimento”, un progetto aperto a contributi. È la sua mozione per gli Stati generali?
Fin dal 2014 ho osservato un’involuzione del M5S, che si è trasformato in una struttura governata in modo dirigistico. Eravamo nati con tutt’altro spirito, con il mito dell’intelligenza collettiva, per allargare la partecipazione dei cittadini. Ma con l’imposizione del capo politico tramite legge elettorale c’è stato l’accentramento.

*** Avevate sin dall’inizio due capi, Grillo e Casaleggio.
Era una diarchia di non eletti. E per me un eletto non può fare il capo degli eletti, per un evidente conflitto di interessi. Infatti per la guida del M5S propongo un organo collegiale, in cui possano entrare anche gli attivisti.

loading…



*** Difficile che i big lascino entrare in segreteria un non eletto, non crede?
(Sorride, ndr) A oggi, Alessandro Di Battista è un attivista.

*** Come vorrebbe costruirla la segreteria?
Con il meccanismo delle graticole sul web, ponendo al centro i temi e i valori, ciò che siamo. Dopodiché auspico che nell’organismo collegiale ci fosse di diritto anche Grillo.

*** Di Battista e Casaleggio ritengono intoccabile il vincolo dei due mandati per i parlamentari. Lei?
Dobbiamo decidere se continuare a inneggiare a Sandro Pertini e Enrico Berlinguer, che hanno svolto ben più di due mandati, oppure se rincorrere tesi che all’inizio potevano far presa ma che vanno ripensate.

*** Ergo, via i due mandati.
Sì, a patto di reintrodurre il voto di preferenza e meccanismi di trasparenza come il politometro (per calcolare la differenza del patrimonio posseduto dai politici dalla loro nomina, ndr). Se un parlamentare che lavora e sa trasmettere le sue competenze è scelto dai cittadini, perché privarsene?

*** Lei vuole regolamentare il rapporto tra M5S e piattaforma Rousseau. Ma tra voi e Casaleggio è guerra.
Vorrei che Rousseau fosse lo strumento di una rivoluzione tecnologica, e nutro gratitudine per Davide. Serve una concertazione in cui una parte non si imponga sull’altra. Ma una società privata non può regolare una realtà che ha una vocazione pubblicistica. Ci sono stati evidenti problemi.

*** Ve ne siete accorti tardi.
Meglio tardi che mai. Penso che anche lo stesso Davide abbia capito di dover rinegoziare.

*** Per Di Battista l’alleanza strutturale con il Pd è “la morte nera”.
Lo schema dei due forni è stato un errore, perché ha rilegittimato il sistema bipolare. Dobbiamo tornare a dettare l’agenda, e vedere chi la condivide.

*** Allearsi con il Pd o con le destre è indifferente?
No. Noi abbiamo valori universalisti, che sono quelli di un certo mondo. Per me non fa differenza la provenienza o la fede religiosa di un essere umano.

*** Lei vorrebbe “una rete di spazi fisici interconnessi”, cioè una struttura. Ma mantenere sedi costa.

Non ci vedrei nulla di male se ogni attivista lasciasse un contributo, magari di un euro, per mantenere un luogo con un pc e un videoproiettore.
*** Complicato.

In media un “laboratorio di idee” in ogni provincia italiana costerebbe inizialmente 1.500 euro al mese. E nel primo periodo si potrebbe partire con i contributi dei parlamentari. – [di Luca De Carolis | 16 OTTOBRE 2020 F.Q.]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


Get Widget