Appalti, corruzione e bonus: frodi allo Stato per 34 miliardi

12/10/2022 – Le frodi contro lo Stato dal 2017 al 2021 valgono quasi quanto una manovra finanziaria. Negli ultimi cinque anni il bilancio pubblico è stato manomesso per circa 34 miliardi di euro. Una media di 7 miliardi all’anno. Per capire di cosa parliamo basta fare il confronto con gli stanziamenti del Governo Draghi per sostenere famiglie e imprese contro il caro bollette e l’inflazione: l’ammontare delle frodi rappresentano la metà degli aiuti erogati nel 2022.

Leggi anche: Bancarotta ed evasione fiscale, tre arresti della Gdf a Parma, distratti 5 milioni.

L’emorragia di denaro pubblico passa attraverso faccendieri, tangenti, imprese infiltrate, appalti manipolati, spese previdenziali e sanitarie gonfiate e una rete di funzionari pubblici compiacenti. Un boccone amaro per il Paese, anche considerato che le procure italiane sono riuscite a sequestrare e recuperare solo una minima parte delle somme accertate, poco più di 2 miliardi.

I dossier della Guardia di finanza svelano quanto incide il crimine sulle tasche degli italiani e quante persone ne sono coinvolte. I sistemi illeciti a danno della spesa pubblica e dunque della collettività, nei cinque anni presi in considerazione da Il Sole 24 Ore, hanno portato alla denuncia di ben 114.381 soggetti. – [CONTINUA SU FONTE]

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com