Basta un non nulla per scatenare i media nazionali su grillo, guardate cosa ha detto su rodotà!!

Balla di Repubblica sul “Vaffanculo” di Grillo a Rodotà. Ecco la verità

 
“Un mese e mezzo fa Rodotà era il miglior presidente della Repubblica possibile. Oggi è un vecchio “miracolato dal web”. E poi: “Se stai con me, sei nuovo, giovane e onesto. Se dici male di me, finisci all’indice e diventi subito vecchio, antico e truffaldino. Vale per tutti. Giuristi, giornalisti, politici, cantanti, parlamentari, filosofi e filmaker.” Cosa invece è stato scritto realmente sul Blog di Beppe Grillo? “In prima fila persino, con mio sincero stupore, un ottuagenario miracolato dalla Rete, sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi a cui auguriamo una grande carriera e di rifondare la sinistra.” 

Io qui non leggo nessun “vaffanculo” e nessun tipo di insulto a Stefano Rodotà. Quest’ultimo aveva espresso delle considerazioni sul risultato del M5S alle Amministrative 2013 in un‘intervista al Corriere, pensiero che ovviamente è stato usato come propaganda dalla “stampa di regime”. Non lo votano per la Presidenza della Repubblica, ma lo tirano in ballo solo per sferrare inutili attacchi al M5S. Con “ottuagenario miracolato dalla rete“, invece, si intende il modo in cui un ottantenne possa rinascere mediaticamente grazie al web. Dov’è l’offesa? Beppe Grillo non ha criticato Rodotà, ma il modo in cui viene scaricato e ripreso in considerazione con troppa facilità. Lo congelano e scongelano a proprio piacimento. Infine, gli augura anche di rifondare la sinistra. Ma forse Bracconi é andato a letto troppo tardi ieri sera e avrebbe bisogno di qualche altro… caffè! Voi cosa gli suggerireste?

6 Comments

  1. margius ha detto:

    Sono le parole walliò, le parole. Ma com’è che non riuscite a contare fino a 10 prima di rispondere a “critiche”? sono gli impatti di “un ottuagenario miracolato” e “sbrinato di fresco” che colpiscono il lettore. Il resto non viene percepito più come dovrebbe essere percepito. Ma com’è possibile che un grande comunicatore come il Beppe s’incarti così?

  2. SERGIO PALIOTTI ha detto:

    Andiamo, mo’ vuoi vedere che è Grillo in malafede? Quella è una tattica amico margius. Ti spiego: se Grillo dicesse “Non ho dubbi sull’onestà di Antonio (nome fittizio), è un ladro chi dice il contrario” loro estrapolerebbero solo le parole “Antonio è un ladro”. E cambierebbe il senso della frase. Hai capito il giochetto?

  3. Max ha detto:

    …beh…io credo che se mi fosse stato rivolto un “apprezzamento” del genere mi sarei di molto ma di molto incazzato…ma oltre a quello che avrei potuto fare io…come mai questa cosa non è stata detta nel momento stesso in cui fu presentato come possibile presidente della repubblica? Si parla di 2 mesi fa…e non di 50 anni fa…l’età era la stessa… contare fino a 100 a volte converrebbe!

  4. alfio ha detto:

    Beppe deve provocare per far parlare del m5s…Secondo me dovrebbe stare attento a non creare il pranzo agli avvoltoi troppo facile

  5. Warkyen N Köss ha detto:

    Ma perchè questa parole di Grillo?
    Ha semplicemente bacchettato il dottor Rodota su una dichiarazione che si doveva risparmiare:
    http://www.leggo.it/index.php?p=articolo&id=285645

    Visto che il costituzionalista è stato designato dalla rete e sostenuto da 8 milioni di voti dei nostri parlamentari, come si permette di dire che la rete non basta che la piazza non basta!
    Siamo arrivati a 8 milioni di voti con la rete e con le piazze, non siamo un click e basta le piazze sono la gente che si muove alla propria velocità, parla Rodotà che è stato scaricato dal suo partito, con che coraggio ora bacchetta quei giovani che con tanta determinazione hanno rinunciato alle proprie vite in nome di una missione, perchè sparare nel mucchio e proprio su di loro, con tutti i bersagli immondi che oggi siedono in parlamento, capisco si stia mettendo in proprio con SEL ma il M5S lo ha sostenuto con sincerità e onestà per tutte le votazioni al Quirinale, che diritto ha di criticare la rete ora, lui che non ha nemmeno Facebook, sono passati meno di due mesi. Anche lui a speculare su un presunto flop, è opportunismo credo io non quello di Beppe.

    La rete non è solo Internet è fatta di banchetti di consigli comunali di gruppi di lavoro, di impegno, che ne sa Rodota che per una vita è stato ospite nelle sedi di partito pagate dai cittadini di qualunque schieramento con i finanziamenti illeciti.

    Che bacchetti lo schifo delle TV che per settimane non hanno fatto altro che spargere merda su persone sincere che si stanno spendendo contro il sistema della mala politica, parole solo per scontrini, e cose ridicole, i giornalisti sono dei parassiti per buona parte, non trovo altre parole, quindi credo che Grillo come un padre abbia preso le difese dei suoi figli trattati ingiustamente, poi vedetela come volete, ma i nostri voti delle quirinarie pochi o tanti che fossero “erano i nostri”, come i soldi mandati a Mirandola, pure su una donazione sincera ci hanno smerdato, sono tutti Squali, non una parola sull’Aquila ancora in macerie o su MPS e il dissesto che si trascinerà sulle spalle del paese.

    Rodota è un illuminato, ma forse un giro in rete lo dovrebbe fare prima di dichiarare e fare la morale al M5S. Gli faccio anche io gli auguri perchè lo ammiro per la visione quasi mistica dei diritti dell’uomo, ma volutamente o ingenuamente si è prestato a sparare sui cittadini e lo trovo vergognoso detto da uno che va ospite da Fazio e riceve solo domande buone senza contraditorio.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com