Polemiche al processo No Tav di oggi: Perquisito il senatore del M5S Marco Scibona

L’esponente del Movimento 5 stelle, convocato come teste al maxiprocedimento nell’aula bunker delle Vallette, ha esibito il tesserino di parlamentare all’ingresso, ma è ugualmente stato fermato.
Si è aperta con una polemica l’udienza di oggi, a Torino, del maxi processo ai No Tav. I difensori hanno fatto notare che il senatore Marco Scibona (M5s),convocato come teste, è stato “fermato e perquisito” all’ingresso dell’aula bunker nonostante avesse “esibito il tesserino” di parlamentare. “E’ grave – ha detto al tribunale l’avvocato Danilo Ghia – è una violazione della Costituzione”. Fonte
no_tav_5_stelle_02_marco_scibona

Comments are closed.


Get Widget