Pulizia nelle Aziende partecipate!

POLIZZINei giorni scorsi Giuseppe Polizzi, candidato Sindaco M5S per Pavia, ha lanciato un appello a tutte le forze politiche affinché garantiscano, come si impegna a fare il M5S Pavia, nomine trasparenti e meritocratiche nei Consigli di Amministrazione delle Aziende partecipate. I punti proposti dal M5S Pavia sono tre: 1) azzeramento delle nomine partitiche nei CDA delle Aziende Partecipate 2) Nomina dei nuovi Consiglieri di Amministrazione in base ai curricula e alle competenze, tramite una procedura di valutazione delle candidature affidata a società terze specializzate nell’audit nel settore pubblico 3) Introduzione del principio di incompatibilità, per chi ha già un incarico fiduciario presso un ente pubblico, a ricoprire altri incarichi fiduciari di nomina del Sindaco.
Attendiamo fiduciosi la risposta delle altre forze politiche al nostro appello per la pulizia e la trasparenza nelle Società partecipate dal Comune, da cui dipendono servizi essenziali per i cittadini i quali non si meritano di dover assistere, dopo il voto, alla solita spartizione partitocratica delle poltrone nellepartecipate.
Perché questo è ciò che è avvenuto in passato con le Amministrazioni del partito unico delle poltrone: lo denunciamo dal 2009, quando il Sindaco Cattaneo, di concerto con la pseudo-opposizione del PD, annunciava alla stampa che avrebbe nominato i CDA delle partecipate in base al criterio della “rappresentatività”. Peccato che il criterio della “rappresentatività” (dei partiti a sedere sulle poltrone d’oro) non sia il criterio in base al quale debbano essere dati tali incarichi fiduciari: i criteri sono, o almeno dovrebbero essere, quelli del merito e delle competenze.
Non ci si deve poi stupire se, dopo una simile spartizione in nome della “rappresentatività” dei partiti, abbiamo assistito alle ben note cronache giudiziarie.
Per illustrare la gestione delle aziende partecipate e la spartizione dei Consigli di Amministrazione, abbiamo preparato questo breve video. L’informazione dal basso è la cifra distintiva del M5S: informatevi, e informate! La democrazia ha bisogno di tutti!
di Riccardo Cavenaghi, candidato M5S Pavia al Consiglio Comunale
Già dal 2009 il M5S Pavia denuncia la questione delle nomine partitocratiche nei Consigli di Amministrazione delle Aziende partecipate dal Comune, descrivendo ciò che chiamammo il “soffitto di cristallo della partitocrazia”. Da allora non è cambiato molto, se non l’arrivo di inchieste penali e arresti, come raccontano le cronache giudiziarie recenti FONTE

Comments are closed.


Get Widget