Europee 2014, oggi si vota come dove e quando

Fac-simile-scheda-elettotale-IV-Circoscrizione-Italia-meridionale-700x357Nella giornata di domenica 25 maggio dalle 7 alle 23 si vota per le elezioni europee. Il sistema elettorale è quello proporzionale puro con lo sbarramento al 4%. Non si vota lunedì 26 maggio. Lo scrutinio dei voti per il Parlamento europeo inizierà a partire dalle 23 di domenica, subito dopo la chiusura dei seggi. Al voto anche 4 mila sindaci. In Piemonte e l’Abruzzo si sceglie il governatore.

I SEGGI
I seggi spettanti al nostro Paese sono 73 (su 751 totali), così distribuiti in 5 circoscrizioni: Nord-Est (14), Nord-Ovest (20), Centro (14), Sud (17) e Isole (8).

COME SI VOTA
Per votare è necessario presentare un documento di identità e la propria tessera elettorale. L’elettore, al momento della votazione, riceverà un’unica scheda, di colore diverso a seconda della circoscrizione elettorale: grigio per l’Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia); marrone per l’Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna); rosso per l’Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio); arancione per l’Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria); rosa per l’Italia insulare (Sicilia, Sardegna).

VOTO DI LISTA – VOTO DI PREFERENZA
Ogni elettore può esprimere sia un voto soltanto di lista, mettendo una ‘X’ sul simbolo del partito prescelto, sia un voto di preferenza, scrivendo, a fianco del simbolo della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti compresi nella stessa lista. Si possono votare fino a un massimo di tre candidati della stessa lista, purché siano di sesso diverso, pena l’annullamento del terzo nome. Può essere espresso un solo voto di preferenza nel caso di candidati delle liste rappresentative delle minoranze di lingua francese della Valle d’Aosta, di lingua tedesca della provincia di Bolzano o di lingua slovena del Friuli Venezia Giulia. ead

OCCHIO ALLE QUOTE ROSA
Oltre al simbolo sul partito politico prescelto, gli elettori potranno esprimere anche tre preferenze ma facendo attenzione alla nuova regola sulle quote rosa: tra i tre nomi scelti, infatti, entrambi i sessi devono essere rappresentati altrimenti la terza preferenza sarà annullata.

Il nuovo Parlamento voterà il presidente della Commissione europea, che dovrà avere la maggioranza assoluta dei deputati (376 su 751).

I CAPOLISTA DEI PARTITI
Roma e il Lazio fanno parte del collegio Italia centrale (la scheda è rossa): i capolista dei partiti sono Simona Bonafè (Pd), Antonio Tajani (Fi), Beatrice Lorenzin (Ncd), Stefania Giannini (Scelta europea), Barbara Spinelli (L’altra Europa con Tsipras), Giorgia Meloni (Fdi), Laura Agea (M5S), Matteo Salvini (Lega Nord), Ignazio Messina (Idv), Annalisa Corrado (Verdi), Claudio Morganti (Io cambio). Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura delle urne.

UFFICI APERTI PER DUPLICATI TESSERE ELETTORALI
In occasione delle consultazioni elettorali europee ed amministrative di domenica, il ministero dell’Interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso l’ufficio elettorale di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di identità, la tessera elettorale personale a carattere permanente. Qualora gli elettori non rinvengano la propria tessera elettorale o rilevino che gli spazi per l’apposizione del timbro sono esauriti, potranno chiedere una nuova tessera agli uffici comunali che, a tal fine, assicureranno l’apertura al pubblico nelle giornate di domani e sabato, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, mentre domenica, giorno della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto (dalle ore 7.00 alle ore 23.00).

Comments are closed.


Get Widget