Uncategorized

Stenografo del Senato incoronato

Stenografo del Senato incoronato

Lo stenografo del Senato come il re di Spagna Busta paga da 290 mila euroA fine carriera stipendi quadruplicati. Al lordo delle tasse e dei tagli tremontiani, un commesso o un barbiere possono arrivare a 160 mila euro, un coadiutore a 192 mila, un segretario a 256 mila, un consigliere a 417mila.Può un senatore guadagnare la metà del suo barbiere […]
Read more ›
Auto BLU persino nella Croce Rossa

Auto BLU persino nella Croce Rossa

Francesco Rocca, il commissario straordinario in carica dal 2008, ci ha messo un sacco di lavoro per provare a rimediare a una situazione difficile. L’ultimo bilancio presentato era del 2004. Poi il nulla. Niente contabilità per un sacco di anni. Rocca è riuscito a comporre i bilanci dal 2005 al 2011 e ora un po’ di chiarezza è stata fatta. […]
Read more ›

.M5S: La presidenza del copasir spetta al M5S

.M5S: La presidenza del copasir spetta al M5S: M5S al Copasir: svuoteranno gli archivi dei servizi? Portella della Ginestra, la bomba senza artificieri di Piazza Fontana, la strage…
Read more ›
La presidenza del copasir spetta al M5S

La presidenza del copasir spetta al M5S

M5S al Copasir: svuoteranno gli archivi dei servizi?Portella della Ginestra, la bomba senza artificieri di Piazza Fontana, la strage di Brescia, quella della stazione di Bologna, la strage dell’Italicus, l’omicidio di Aldo Moro, di Mauro De Mauro, di Ilaria Alpi e di Mauro Rostagno. Pier Paolo Pasolini massacrato di botte da mani oscure e l’aereo del presidente dell’Eni Enrico Mattei. […]
Read more ›
Parlamento nuovo, vizi vecchi,

Parlamento nuovo, vizi vecchi,

L‘esercito degli impresentabili tra indagati, sotto processo e condannati sono 49 i Senatori e Deputati, con guai con la giustizia, il primato spetta al PDL, ma gli altri non sono da meno: I partiti avevano promesso liste immacolate, invece hanno escluso solo qualche imputato eccellente, riportando nelle Camere inquisiti anche per mafia, corruzione e così via. Il record è del Pdl (30), seguito […]
Read more ›
250.000 posti di lavoro in 5 anni

250.000 posti di lavoro in 5 anni

Squinzi, se lo Stato rimborsasse debiti della PA a privati  Squinzi torna a rivolgersi allo Stato. Uno Stato che, se dovesse rimborsare i debiti contratti dalle pubbliche amministrazioni con i privati, consentirebbe l’aumento di 250.000 posti di lavoro nell’arco di un quinquennio. Il debito della p.a. ammonta attorno ai 48 miliardi di euro e il presidente di Confindustria auspica che […]
Read more ›
UN INCENERITORE FUORILEGGE TARGATO PD+PDL+SEL

UN INCENERITORE FUORILEGGE TARGATO PD+PDL+SEL

  Nichi Vendola li chiama termovalorizzatori: ma è solo una squallida menzogna che non ha nulla di scientifico. Gli affari sono affaroni quando si consumano sulla pelle dell’ignara popolazione, senza riguardo per i bambini. In poche parole ecco l’ennesimo cancro-valorizzatore. I politicanti di destra+centro+sinistra non volevano che si sapesse in campagna elettorale e hanno riservato la brutta sorpresa al 28 […]
Read more ›
Guerre più sofisticate ma pur sempre sanguinose

Guerre più sofisticate ma pur sempre sanguinose

Il 15 febbraio scorso il Tribunale Federale degli Stati Uniti ha deciso che l’amministrazione Obama non è giustificata a mantenere il segreto sugli attacchi degli aerei senza pilota e ha ingiunto di dare risposta alla domanda di Associazioni come quella per le Libertà Civili (Aclu) che da tempo sospetta che il Presidente sia reo di abuso di potere nella questione […]
Read more ›
Polonia, dal 2015 niente Euro

Polonia, dal 2015 niente Euro

La Polonia da uno schiaffo a Bruxelles: non vuole più l’euro. L’Europa dell’austerity non è più una meta La Polonia è stata chiara: niente euro prima del 2015. “Dobbiamo valutare costi e benefici” ha detto il Presidente polacco Bronisław Komorowski.E ad onor del vero, allo stato attuale dei fatti, chi si sente di dargli torto? L’Europa di oggi non è più […]
Read more ›
In mare aperto occhio non vede, cuore non duole

In mare aperto occhio non vede, cuore non duole

Eni-Saipem.  Tutti sappiamo dell’inchiesta della Procura di Milano contro il gruppo Eni-Saipem e contro l’amministratore delegato Paolo Scaroni riguardo una supposta tangente da circa 200 milioni di dollari per appalti in Algeria.Ecco allora un’altra storia, da quest’altro lato del Mediterraneo.Gianni Franzoni ha 60 anni, è un onesto capitano marittimo che nel corso degli anni ha riscontrato numerose irregolarità tecniche e […]
Read more ›

Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com