Papa accarezza e stringe malato grave

Pope Francis' General AudienceRoma 07/11/2013 – E’ un uomo a cui la malattia ha devastato il corpo e il voltoIl Papa, dopo l’udienza generale del mercoledi’ durante il consueto giro tra i malati che compie subito prima di lasciare la piazza e rientrare in Vaticano dall’Arco delle Campane, ha abbracciato con calore un infermo grave. Un uomo a cui la malattia ha devastato il corpo e il volto. Il saluto ai malati, tra cui quelli molti gravi o affetti da patologie impressionanti, è tradizione dei papi, una tradizione che Francesco rispetta e interpreta a suo modo, cioè con il calore anche fisico che mette in tutti i suoi incontri, non lesinando abbracci e tenerezza. Nel viaggio a Cagliari lo scorso settembre, Francesco ha incontrato anche un malato di lebbra. L’Osservatore romano oggi informa anche della volontà del Papa di mandare il suo elemosiniere, monsignor Konrad Krajewski tra i manifestanti sulla ricerca per le staminali, accampati in piazza Montecitorio. Secondo il giornale vaticano, mons. Konrad, accompagnato dal medico personale del Papa, professor Patrizio Polisca, potrebbe recarsi a Montecitorio “per esprimere la vicinanza del Pontefice stesso”. Il Papa, spiega il suo elemosiniere all’Osservatore romano, “intende condividere con quei malati ogni istante della loro sofferenza e il suo stesso medico, se mai fosse necessario”. Fonte

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com