Quando donare non costa nulla: l’importanza del 5×1000

5xmilleLa società moderna, capitalista e consumistica, focalizza tutto sull’individuo e la sua aspirazione ad emergere dalla massa. Il modello americano, meglio noto come “self-made man”, spopola anche nel vecchio continente sebbene in misura minore rispetto a quanto accade dall’altra parte dell’oceano. Talvolta capita di essere talmente assorbiti dalla realtà da dimenticarsi i valori reali della vita, anteponendo le cose alle persone.

Per vivere in armonia con se stessi e ritornare ad una dimensione più ‘umana’ del vissuto è di fondamentale importanza imparare a guardarsi intorno, sebbene si senta spesso dire che la chiave del successo sia quella di non guardare in faccia a nessuno. Fortunatamente non tutti la pensano allo stesso modo, e c’è ancora chi riesce a fare della solidarietà e dell’aiuto reciproco un punto saldo della propria esistenza, dai piccoli gesti quotidiani fino all scelta di donare denaro o materie prime ai più bisognosi e impegnarsi in azioni di volontariato anche tramite i siti dedicati a queste iniziative.

Nel mondo vi sono oltre sette miliardi di individui, di cui solo una minima parte riesce a vivere in condizioni ideali, mentre la stragrande maggioranza verte in situazioni più difficili e non solamente per quanto riguarda il profilo economico. Uno squilibrio che si accentua col passare del tempo e col progredire della società, ma che può essere arginato semplicemente con un pizzico di buona volontà contribuendo attivamente alle tante associazioni benefiche sparse per l’Italia.

Una di queste si chiama la Lega del Filo d’Oro, e aiuta da circa mezzo secolo i bambini sordociechi pluriminorati sensoriali, con una serie di iniziative volte alla riabilitazione e al loro graduale reinserimento nella società. Visitando il sito internet è possibile accedere alle varie sezioni e scoprire i numerosi progetti messi in atto dall’ente attivo dal 1964. Contribuire alla causa è semplicissimo: basta una donazione minima di 10€ al mese per aiutare chi ha più bisogno di noi, regalando un sorriso senza impegnarsi eccessivamente a livello economico. Ma non solo, perché esiste un’altra soluzione altrettanto efficace e ‘indolore’ per quanto concerne il bilancio familiare: donare il 5 per mille. Specificando come beneficiario La Lega del filo d’Oro sul modulo precompilato della dichiarazione dei redditi è possibile dare una mano concreta all’associazione e fare del bene nella maniera più semplice a chi non è in grado di vedere e sentire.

E’ bene ricordare che il cinque per mille non sostituisce l’otto per mille, bensì è un contributo integrativo che può essere elargito a discrezione del cittadino. Perché è dai piccoli gesti che si costruisce un mondo migliore, tante piccole gocce per un mare di solidarietà.

Comments are closed.


Get Widget