Arrestati di nuovo gli “zingari” che rubarono a casa di Ermes Mattielli.

ermes23/02/2016 – Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Vicenza, hanno fermato ed arrestato Cris Caris e Blu Helt, i due “zingari” che qualche anno prima, si resero protagonisti di un altro furto, quello di Ermes Mattielli, il pensionato vicentino che sparò e ferì i due “zingari” che violarono il suo domicilio.

Per essere più precisi, Cris Caris e Blu Helt, furono feriti a colpi di fucile. A sparare fu il proprietario di casa, Ermes Mattielli, quest’ultimo poi fu condannato dal “Tribunale di Vicenza” per tentato omicidio a 5 anni e 4 mesi di reclusione, oltre ad un risarcimento di 135mila nei confronti dei due zingari. Ecco quanto riporta ilgiornale:

Il nomade insieme a Blu Helt, un complice, vennero feriti gravemente dai 14 colpi di pistola che sparò Mattielli. Il tribunale ha estinto l’accusa inferta al 62enne pari a 5 anni e 4 mesi per tentato omicidio.

Il 31enne è stato bloccato insieme al padre, Enzo Caris, 56 anni mentre erano intenti a rubare in una baita di via Pela, dove erano riusciti ad accedere forzando la porta. Secondo la ricostruzione dei carabinieri padre e figlio erano dediti a furti nelle case di montagna, alla ricerca di attrezzi da lavoro. I due dopo aver girovagato per i comuni di Valdagno, Recoaro e Trissino, si sono diretti a Nogarole. Prima hanno abbandonato la Fiat Panda su cui viaggiavano si sono diretti nella casa che aveva scelto come obiettivo. I militari dopo diverse segnalazioni sono intervenuti: hanno pedinato i due malviventi e poi sono entrati in azione arrestandoli in flagranza di reato.

Poco dopo la sentenza, Ermes Mattielli morì per arresto cardiaco, causato molto probabilmente per la condanna inaspettata.

Ma non finisce qui. Dopo la morte del pensionato, lo stesso Tribunale di Vicenza, ha chiesto che parte dell’eredità di Mattielli, debba andare ai due “zingari” per il danno a loro causato dell’ormai defunto.

I due nomadi, secondo la ricostruzione degli investigatori, erano partiti in auto dal campo nomadi di Santorso. Pedinati dai carabinieri, sono stati bloccati mentre uscivano da una baita di Nogarole Vicentino dove avevano appena compiuto un furto.

Nel tardo pomeriggio di oggi, il Tribunale di Vicenza ha disposto – nei confronti dei due zingari – gli arresti domiciliari presso il campo rom di residenza.

Vedete, amici, sono convinto che Ermes Mattielli otterrà giustizia nell’altro mondo. In questo, purtroppo, ha dovuto fare i conti con una “legge garantista” a favore dei delinquenti.

Concludo scrivendovi che gli zingari sono una specie di esseri umani che vive a spese di un altro organismo o di una specie diversa dalla loro. Per questo andrebbero eliminati dall’intero pianeta. FONTE

CONTINUA A LEGGERE

Sguici anche sulla nostra pagina FB: Facebook  Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso un messaggio sulla nostra pagina Facebook, gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche  ore dal tuo invio!  Se ti è piaciuto l’articolo riportato, condividilo o lascia un commento, e facci sapere cosa ne pensi!  Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati.

Comments are closed.


Get Widget