Sala nei guai: indagato per la casa in Svizzera

SALA25/06/2016 – L’ex mr Expo è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Milano: nel mirino la mancata dichiarazione di alcune proprietà in una autocertificazione del febbraio 2015.

Giuseppe Sala si ritrova con una bella gatta da pelare nemmeno cinque giorni dopo essere stato eletto alla poltrona di nuovo sindaco di Milano.

L’ex mr Expo, svela Gianni Barbacetto in un pezzo sull’edizione odierna del Fatto Quotidiano, sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati dopo un esposto presentato alla Procura di Milano da parte dell’ex vicesindaco di centrodestra Riccardo De Corato.

A originare il tutto l’ormai ben nota vicenda relativa alla casa in Svizzera che Sala si sarebbe dimenticato di inserire, insieme a un’immobiliare in Romania e a un’altra società in Italia, in un’autocerficazione sottoscritta nel febbraio 2015.

Ora i pm milanesi potranno decidere se considerare il comportamento di Sala come un vero e proprio reato, chiedendo l’applicazione del codice penale per falso in autocertificazione, oppure liquidarlo come semplice illecito amminiostrativo. In quest’ultimo caso, il pm chiederà al giudice per le indagini preliminari di trasmettere gli atti in prefettura, per valutare eventuali sanzioni amministrative.

“Non ne sono al corrente e comunque non commento”, ha detto il sindaco di Milano interpellato sull’iscrizione nel registro degli indagati annunciata questa mattina da Barbacetto.

Una vicenda che ricorda, per alcuni aspetti, quella del neo sindaco di Roma Virginia Raggi, su cui la Procura di Roma ha aperto un fascicolo, senza ipotesi di reato né indagati, sulla mancata dichiarazione di alcuni incarichi di consulenza ricevute alla Asl di Civitavecchia. FONTE

CONTINUA A LEGGERE

Sguici anche sulla nostra pagina FB: Facebook  Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso un messaggio sulla nostra pagina Facebook, gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche  ore dal tuo invio!  Se ti è piaciuto l’articolo riportato, condividilo o lascia un commento, e facci sapere cosa ne pensi!  Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati.

Comments are closed.


Get Widget