Torino, il Tar salva il bilancio di Appendino: respinto il ricorso per “gravi irregolarità” firmato dall’opposizione

03/05/2017 – Il Tar del Piemonte boccia il ricorso delle opposizioni contro il primo bilancio della giunta Appendino. I giudici amministrativi hanno rigettato le ragioni presentate da tutti i capigruppo della minoranza. Secondo Stefano Lo Russo del Partito democratico, Alberto Morano della lista Civica Morano, Francesco Tresso della lista Civica per Torino, Eleonora Artesio di Torino in Comune-La Sinistra, Silvio Magliano dei Moderati, Osvaldo Napoli di Forza Italia, Fabrizio Ricca della Lega Nord e Roberto Rosso di Direzione Italia, la delibera sarebbe stata viziata da “gravi irregolarità nelle procedure adottate dalla maggioranza pentastellata”. Irregolarità che secondo i giudici amministrativi non esistono.

L’azione legale, curata dall’avvocato Toti Salvatore Musumeci, che chiedeva l’annullamento della delibera “Indirizzi per la redazione del Bilancio finanziario triennale 2017-2019”, dove sono stati inseriti gli oneri di urbanizzazione per chiudere i conti della Città, non era sostenibile. E non era presentabile dagli stessi consiglieri comunali. L’avvocatura di Palazzo Civico è riuscita a far rigettare il ricorso. A breve usciranno le motivazioni dei giudici. – fonte

loading…


Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget