New York Times contro M5s: “Grillo fa campagna contro i vaccini. Le bugie dei populisti sono pericolose”

Vaxigrip, influenza virus vaccine.

03/05/2017 – “Una delle tragedie di quest’epoca di post-verità sono le bugie, le teorie della cospirazione e le illusioni diffuse da social media e politici populisti, che possono essere molto pericolose. La negazione della responsabilità umana nel cambiamento climatico è un esempio ovvio: un altro è l’opposizione ai vaccini“. E a dare voce a quest’ultimo, oltre a Donald Trump, c’è anche il Movimento 5 Stelle. A puntare il dito contro Beppe Grillo è il New York Times che in un editoriale dal titolo Populismo, politica e morbillo (qui) riporta i dati della diffusione del morbillo in Italia e in alcuni altri Paesi europei. Che “può essere considerato un effetto del crollo delle vaccinazioni causate dalle voci ingannevoli sui danni che queste potrebbero provocare”.

“Il 26 aprile il ministro della Salute italiano – scrive il quotidiano Usa – ha parlato di 1.739 casi di morbillo, rispetto agli 840 del 2016 e ai soli 250 del 2015. Delle persone colpite, l’88% non era stato vaccinato. E il pericolo non era soltanto per loro: sono stati 159 i casi di personale sanitario infettato dai pazienti”. Dati che secondo il giornale americano costituiscono un vero e proprio allarme.

loading…



E pur riconoscendo che l’aumento dei casi non è del tutto imputabile ai 5 Stelle perché “lo scetticismo sui vaccini è anteriore all’ascesa del partito”, il quotidiano sottolinea che il movimento populista “guidato dal comico Beppe Grillo ha fatto attivamente campagna su una piattaforma anti vaccini, ripetendo i falsi legami tra vaccinazioni ed autismo”. Aspetti sui quali peraltro ha insistito anche il presidente americano Donald Trump. “La percentuale di bambini di due anni vaccinati è calata costantemente negli ultimi anni. Combattere lo scetticismo sui vaccini – conclude il quotidiano – non è facile, perché neppure gli innumerevoli studi sanitari che negano qualsiasi legame tra vaccini e autismo sono riusciti a penetrare la nebbia diffusa da Grillo e da persone come lui. La diffusione del morbillo fornisce alle autorità sanitarie l’opportunità di rafforzare i loro argomenti sottolineando la concreta evidenza di quello che segue inevitabilmente quando le vaccinazioni calano”. FONTE
Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget