Caccia ai migranti: “Sono nostri”. “No, nostri”. Duello in mare con la marina libica, le navi ONG sono fuori controllo

11/05/2017 – Al largo della costa libica si è svolto un duello tra un nave della Ong tedesca Sea-Watch e la Guardia costiera del paese africano, impegnate entrambe a raggiungere una imbarcazione con a bordo circa 350 migranti diretta in Italia. “Sea-Watch – ha affermato il portavoce della marina libica Ayoub Qassem – ha cercato di ostacolare le operazioni del Guardacoste in acque territoriali libiche, e voleva prendere a bordo i migranti con il pretesto che in Libia non sono al sicuro”.

La versione della Ong è per adesso affidata a un brevissimo filmato piazzato su Twitter: “Questo pattugliatore libico finanziato dall’Unione europea è quasi finito contro la nostra nave di soccorso civile”, recita il titolo che accompagna il video. I migranti, intercettati al largo di Sabratha, sono stati successivamente trasferiti in una base navale in Libia. Fonte Libero.it

loading…



Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget