Spalletti a Salvini: “Meno male che mi sei contro”. E Matteo Renzi: “Non sapeva più chi insultare”

13/05/2017 – “Salvini? Meno male che è contro, sarebbe stato un problema averlo avuto a favore, sicuramente. Preferirei avere dalla mia parte uno come Marc Tarabella. Ringrazio Salvini di aver detto così, mi toglie da qualsiasi tipo di imbarazzo”. Così Luciano Spalletti, il tecnico della Roma al quale gusta assai la polemica. Una risposta piccata al leader della Lega Nord, che lo aveva definito “piccolo uomo” per non aver fatto entrare Francesco Totti nel suo ultimo (?) match a San Siro contro il Milan. Una risposta molto “politica”, quella di Spalletti, che cita Marc Tarabella, l’europarlamentare che definì Salvini un fannullone. Frecciate che piovono in conferenza stampa, alla vigilia del big-match contro la Juventus.

Polemica chiusa? Assolutamente no. Già, perché sul caso pensa di intervenire a gamba tesissima Matteo Renzi su Instagram. Lo fa con un post video in cui mostra Salvini, e a corredo scrive: “Dobbiamo metterci nei suoi panni. Oggi Salvini non sapeva chi insultare. E allora ha scelto il mister della Roma, Luciano Spalletti. Che però è stato al gioco e gli ha infilato un contropiede mica male: ha citato infatti il deputato europeo Tarabella. Che è questo signore che vedete nel video qui mentre in aula a Strasburgo disintegra la credibilità del leader leghista”. Renzi conclude: “Per Salvini tecnicamente parlando è uno 0-3 a tavolino”. Si attendono ulteriori risposte. – FONTE

loading…



Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget