Movimento dei Forconi si spacca. Ferro e Chiavegato: “A Roma rischio infiltrati”

ROMA 15/12/2013 – – Il movimento dei Forconi si divide sulla radunata a Roma di mercoledì 18 dicembre. Due dei leader, Mariano Ferro (Sicilia) e Lucio Chiavegato (Veneto), dicono di no perché “potrebbero esserci degli infiltrati”. Ferro dice: “Non saremo a piazza del Popolo a Roma. Temiamo che possano esserci degli ‘infiltrati’ e che la manifestazione da pacifica si trasformi in qualcosa di lontano dalle nostre intenzioni”. Gli fa eco il Veneto del coordinamento 9 dicembre che aggiunge: “Ci dissociamo anche da Danilo Calvani (il leader di Latina immortalato sulla Jaguar ndr) perché i suoi discorsi a noi non vanno bene”. COMBO PROTESTE“Siamo convinti – aggiunge Ferro parlando all’Adnkronos – da quello che sta accadendo nelle ultime ore che organizzazioni trasversali potrebbero creare disordini. Noi non possiamo rischiare di farci coinvolgere in situazioni simili e anche un presidio potrebbe essere una miccia pericolosa. C’è una destra in questo Paese che vorrebbe strumentalizzare la protesta e non possiamo permetterlo né alla destra né alla sinistra”. La protesta continua ma “non a Piazza del Popolo. Vogliamo fare pressione al governo in maniera pacifica, nei territori”. Intanto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano dice: “Chi minaccia l’ordine e i commercianti, chi impedisce alle merci di circolare, con quelli noi saremo durissimi. Non voglio dire “legge è ordine, ma lo penso”.  Adnkronos

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com