Il giornalista smascherato dalle Iene ha pubblicato un’altra bufala su Di Maio

16/11/2017 – A volte ritornano. Ecco un’altra bufala su Di Maio e il M5S. Al giornalista Mario Ajello non è bastato il servizio delle Iene di domenica scorsa. Cristiano Pasca ha raccontato la verità sull’incontro tra alcuni esponenti del M5S e tre giornalisti, tra cui Ajello, in un ristorante di Palermo il giorno prima della tornata elettorale in Sicilia. Secondo i tre Luigi Di Maio, infastidito dalla loro presenza, avrebbe detto al proprietario del locale “O noi, o loro”, tesi smentita subito dal M5S.

loading…



Grazie a Pasca sappiamo che era soltanto una delle tante fake news sul M5S, proprio come quella pubblicata oggi dallo stesso Ajello (e da altri sitarelli filopidioti):

“La sai l’ultima su Giggino? Ha detto che la Russia è nel Mediterraneo. Cioè, usando la penultima gaffe di Di Maio, è come dire che la Russia è geograficamente una alter ego (che in dimaiese significa omologa) della Grecia o della Spagna.

Insomma il candidato premier dei 5 stelle inciampa ancora in geografia,” ha scritto il giornalista, secondo cui il capo politico dei 5 Stelle avrebbe detto: “Noi non siamo una forza isolazionista. Siamo un Paese alleato degli Stati Uniti, ma interlocutore dell’Occidente con tanti Paesi del Mediterraneo come la Russia”.

Peccato per lui, però, che basta un orecchio attento per capire che Di Maio ha detto “interlocutore dell’Occidente con tanti Paesi del Mediterraneo O come la Russia”. O!  Almeno stavolta Ajello chiederà scusa?

M5S: ‘Il lupo perde il pelo ma non il vizio’

I 5 Stelle hanno risposto ad Ajello tramite la propria pagina Facebook:



“Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Ci risiamo. Stessa storia. E dopo lo “sputtanamento” de Le Iene sulla fake news del ristorante montata ad arte contro Luigi Di Maio, Mario Ajello si conquista anche la nostra simpatica rubrica. È più forte di lui, proprio non riesce a scrivere tre righe senza prendere un palo in faccia (si fa per dire, ovviamente). Il punto però è un altro. Perché, vedete, gli errori si possono anche perdonare. In fondo sbagliare è umano, ci può stare. Ma quelli di Ajello non sono errori. No, sono delle piroette che la sua testa escogita per giustificare un attacco al nostro candidato premier.


L’ultima ha davvero dell’incredibile: sul Messaggero viene riportato un video di una dichiarazione di Luigi Di Maio. Testualmente: “Noi non siamo una forza isolazionista. Siamo un Paese alleato degli Stati Uniti, ma interlocutore dell’Occidente con tanti Paesi del Mediterraneo O come la Russia”. Ebbene c’è una “O” grande come una casa, che Ajello però ignora del tutto fino ad addebitare a Di Maio una nuova “gaffe”, lasciando intendere che Luigi creda che la Russia si trovi, appunto, nel Mediterraneo. Il titolo del suo pezzo è molto chiaro: “Di Maio, nuova gaffe al Tg1: la Russia diventa un Paese del Mediterraneo”. Ma Luigi, come potete ascoltare, dice tutt’altra cosa. Ora, francamente, noi la chiudiamo qui. Siamo buoni, per questa volta. Di sparare sulla Croce Rossa, davvero, non ci sembra il caso.” FONTE
Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget