Marocchino rompe cranio a figlio di 5 mesi e picchia moglie e carabinieri

03/12/2017 – Un 43enne marocchino è stato fermato a San Giuliano Milanese perché ritenuto responsabile di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia: ha scaraventato il figlio di cinque mesi contro un muro provocandogli una frattura al cranio e poi ha malmenato la moglie.

loading…



I carabinieri di San Donato sono intervenuti nella notte su segnalazione di alcuni cittadini per una lite in corso. Sul posto, i militari, hanno appreso che l’uomo, dopo essere rientrato a casa ubriaco aveva discusso con la moglie, una connazionale di 42 anni e con la cugina di lei: al termine della discussione aveva colpito a calci e pugni le due donne, procurato un taglio al piede alla moglie, e afferrato per il collo il figlio neonato, spingendolo poi con forza fino a farlo urtare contro un muro. Poi era fuggito.

L’uomo è stato visto poco dopo in strada, nei pressi dell’abitazione, mentre cercava di nascondersi: quando però si è accorto dei carabinieri, ha reagito anche contro di loro con calci e pugni. Nonostante tentasse di fuggire è stato fermato. La 42 enne ha riportato lesioni guaribili in 15 giorni di prognosi, mentre il bambino è ricoverato presso l’Ospedale di Vizzolo Predabissi per la frattura della teca cranica. Il fermo è stato convalidato ed a carico dell’uomo è stata emessa un ordinanza di custodia cautelare in carcere di Lodi dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria. FONTE
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:





Comments are closed.


Get Widget