SPRAY SUI PENDOLARI: “PROFUGHI RIDEVANO MENTRE LE PERSONE SI SENTIVANO MALE”

12/10/2018 – Ha azionato una bomboletta di spray urticante nel sottopassaggio della stazione di Monza: per questo la Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un rifugiato. Le accuse sono interruzione di pubblico servizio, lancio di oggetti o cose pericolose e porto di oggetti atti all’offesa. Gli agenti del commissariato Monza della Questura di Milano sono intervenuti mercoledì pomeriggio alla stazione ferroviaria per la segnalazione della presenza di fumo all’interno del sottopasso: alcuni pendolari avevano avvertito un senso di soffocamento e bruciore agli occhi e si erano messi a correre, generando una situazione di panico.

Un rifugiato gambiano di 21 anni è stato denunciato dalla Polizia per aver spruzzato spray al peperoncino nel sottopassaggio della stazione ferroviaria di Monza, ieri pomeriggio (mercoledì 10 ottobre), causando malori e bruciore agli occhi e alla gola ad alcune persone, due delle quali sono state trasportate in ospedale.

loading…



Gli agenti lo hanno riconosciuto grazie all’identikit fornito dai passanti e da alcuni dei pendolari rimasti intossicati. Il giovane è stato visto insieme ad altri africani che, secondo i testimoni, mentre i vigili del fuoco chiudevano l’area e la Polizia stava cercando di capire cosa fosse accaduto, ridevano osservando le persone tossire e lamentarsi.
Si tratta di un richiedente asilo.L’episodio si è verificato intorno alle 16 di mercoledì, quando numerose persone che percorrevano il sopra citato sottopassaggio, in direzione del binario 7, hanno iniziato a manifestare dei sintomi di malessere.

Malore, bruciore alla gola ed agli occhi e mancamenti hanno colpito alcuni dei presenti, per due dei quali è stato necessario anche il trasporto in pronto soccorso.

Immediato l’intervento sul posto di polfer, polizia locale, carabinieri, ambulanze e vigili del fuoco. Questi ultimi, dopo aver ispezionato tutta la stazione ferroviaria per sincerarsi che al suo interno non ci fossero altre eventuali fonti di pericolo per gli utenti, hanno liberato l’area dai miasmi tossici residui grazie a dei ventilatori. I mezzi hanno accumulato ritardi superiori ai 40 minuti provocando pesanti disagi nei trasporti. FONTE
CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget