DE LUCA DECADE: ACCOLTO RICORSO DEL M5S

SALERNO 24/01/2013 – I giudici hanno dichiarato “sussistente la causa di incompatibilità in capo al dott. Vincenzo De Luca, eletto sindaco di Salerno nel maggio del 2011 e nominato sottosegretario di Stato il 3 maggio del 2013, causa di incompatibilità prevista dall’art.13 della legge 148/2011″ e conseguentemente “dichiara la decadenza dello stesso dalla carica di sindaco del comune di Salerno”. Tra i cinque stelle c’è soddisfazione. Contattato dal fattoquotidiano.it il senatore Cioffi sottolinea che De Luca “può fare appello, nonostante il tribunale l’abbia dichiarato decaduto”. E ancora:

De-Luca-rifiuti-Salerno2-300x225“Dopo oltre 250 giorni diincompatibilità si è giunti al triste epilogo di una vicenda kafkiana”, dicono i promotori dell’azione che ha portato il tribunale civile a dichiarare la decadenza per incompatibilità del sindaco Vincenzo De Luca. “L’art. 53 del T.U.E.L. sancisce la regola per cui con la decadenza del Sindaco decade la giunta e si procede allo scioglimento del consiglio comunale. La causa di un eventuale vuoto amministrativo è da addebitare, in modo esclusivo, a colui che, per oltre sette mesi, non ha operato una scelta. Non è esente da colpa anche il Consiglio Comunale che, nonostante le numerose sedute, non ha mai preso una posizione sulla vicenda”, affermano.

Comments are closed.


Get Widget