Menu
Categories
Di Maio: «Aboliremo il bollo auto, entro fine anno via ad una tassa odiosa»
luglio 18, 2019 Ambiente e salute

18/07/2019 – «Visto che lo spread si è abbassato, si potrebbe cominciare ad eliminare tassa odiosa che è bollo auto». Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico e vicepremier, Luigi Di Maio, a Uno Mattina. «Voglio trovare i soldi per permettere ai cittadini che acquistano un’ auto, che mi auguro sempre più ecologica, che possa essere meno tassata». L’idea è di «un consistente riduzione o di abolirlo davvero», ha specificato «da qui a fine anno le risorse le dobbiamo mettere insieme».

loading…



«Se andrà in porto sarà una misura da tantissimi anni attesa dagli automobilisti e sicuramente opportuna in quanto ridurrà il carico fiscale sulla motorizzazione che è ai massimi livelli nel mondo». Così Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, commenta l’annuncio del vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio sulla volontà di abolire il bollo auto che grava sugli automobilisti per quasi 7 miliardi. «A questo punto – aggiunge Quagliano – per adeguare il Paese agli standard europei sarebbe anche opportuno che il Governo rendesse integralmente detraibile l’Iva sulle auto aziendali così come ha promesso il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini il 14 maggio intervenendo al Dealer Day di Verona».
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments
Comments are closed
*