Vitalizi, M5S in piazza: “Il lupo perde il pelo ma non il vitalizio” è lo slogan.

15/02/2020 – “In un Paese normale oggi il Movimento 5 Stelle non dovrebbe essere in piazza per dire #MaiPiuVitalizi. Purtroppo però c’è una casta di pochi privilegiati che si arrocca su posizioni insostenibili che non esistono in nessuna parte d’Europa”.

Una piazza piena di amore verso la buona politica, ma anche piena di rabbia verso chi vuol far tornare i vitalizi. Abbiamo riempito Piazza Santi Apostoli, abbiamo occupato pacificamente anche le strade intorno per dire forte e chiaro #MaiPiùVitalizi. Non è un ritorno alle origini, come qualcuno ha scritto o detto, noi non siamo mai cambiati e lottiamo ogni giorno contro soprusi, privilegi, disuguaglianze.

Sono i vitalizi che provano a tornare, o meglio c’è una casta di irriducibili che con quasi 2000 ricorsi presentati alla Camera e al Senato vuole tornare a godere di pensioni super dorate a spese dei cittadini. Addirittura hanno provato a forzare la mano nel tribunale interno al Senato che deve giudicare sui ricorsi. Non glielo abbiamo consentito. Una manifestazione nata spontaneamente per iniziativa di tanti cittadini sui social è diventata anche l’occasione per rinfrescare la memoria a tutta Italia.

Cosa sono questi vitalizi? In piazza lo hanno raccontato i nostri portavoce regionali che hanno contribuito a cancellarli anche nelle Regioni, i portavoce nazionali che hanno lavorato per abolirli nel Parlamento e che adesso si stanno battendo contro il tentativo di restaurazione.
Soprattutto hanno parlato i cittadini, quelle persone che sanno molto bene cosa significa faticare anni anni per ottenere una pensione. Mentre al governo e in Parlamento lavoriamo ogni giorno contro le mafie, per la giustizia veloce e certa, per abbassare le tasse, per lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente, per il salario minimo, per il diritto alla Salute e all’Istruzione, scendiamo in piazza per dire a questi signori che sui vitalizi non ci facciamo prendere in giro.

loading…



Paola TAVERNA: “Qualcuno non aveva ben capito cosa pensassero gli italiani dei vitalizi, glielo ricordiamo noi con questa piazza, oggi…”

Così Paola Taverna, vicepresidente del Senato, ha aperto la manifestazione del Movimento 5 stelle a Roma in piazza Santi Apostoli contro i vitalizi, “quel vergognoso privilegio che con fatica eravamo riusciti a cancellare” come l’ha definito il capo politico del Movimento, Vito Crimi.

In piazza da tutta Italia con cartelli e striscioni con scritto “Non ci arrendiamo #MaiPiùVitalizi”, slogan contro la casta e al coro di onestà.

Crimi ha assicurato che non è una iniziativa “contro il nostro stesso governo”, come qualcuno ha detto, ricordando che a decidere sui ricorsi presentati da oltre 700 ex senatori che rivogliono il vitalizio sarà una commissione del Senato, i cui membri sono nominati dalla presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati e per la maggior parte di opposizione.
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget