Arrestato il medico che ha picchiato il paziente per strada a Calimera (LE) – [VIDEO]

05/04/2020 – È stato arrestato il medico che ha picchiato il paziente per strada davanti al suo studio di Calimera, in provincia di Lecce. Il medico Vincenzo Refolo è stato raggiunto nella sua abitazione dai carabinieri che gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, Giulia Proto,  su richiesta della locale Procura della Repubblica. Per il dottore sono scattati gli arresti domiciliari con l’accusa di lesioni aggravate dai motivi abietti e futili. A seguito delle percosse l’anziano paziente di 87 anni ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere con una prognosi di 20 giorni.

loading…



L’episodio contestato risale a giovedì scorso e quando la scena del dottore che si è scagliato contro l’anziano paziente è stata anche ripresa da un video girato col cellulare da alcuni passanti. Proprioqa il video ha fatto partire l’indagine dei carabinieri che nella giornata di ieri hanno depositato in Procura  l’informativa, contenente proprio il filmato dell’aggressione. Nel terribile video si vede il medico spingere e schiaffeggiare il paziente che cade all’indietro sull’asfalto e poi accanirsi su di lui con calci e schiaffi fino a procurargli evidenti lesioni al volto

L’episodio è stato fermamente condannato dal presidente dell’ordine dei medici salentino, Donato De Giorgi, che ha avviato le pratiche della commissione disciplina, e dal governatore pugliese Emiliano che ha chiesto la radiazione del medico. Anche la asl locale si è messo sospendendo il medico in attesa di altri provvedimenti. Il diretto interessato, intervistato dall’emittente televisiva TeleRama, si è giustificato speigando che quel paziente lo aveva colpito con la stampella quando si trovavano nello studio. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
Ordina subito la tua carta Revolut gratuita.

Covid-19, l’Oms lancia raccolta fondi

Si chiama Solidarity response fund.  Come donare: Per donare al Solidarity Response Fund, potete andare sul sito http://who.int e cliccare sul bottone arancione “Donate” in cima alla pagina.

Oppure attraverso il canale Facebook.




A tutti i nostri lettori in Italia.
Può essere imbarazzante, però, per favore, non ignorare questo messaggio.  Il 99% dei nostri lettori non dona, fa finta di niente. Se sei uno dei quei lettori straordinari che ha già donato, ti ringraziamo di cuore. Se donassi solo 5 €, questo sito potrebbe continuare a crescere per anni. Dimostra ai volontari che ti forniscono informazioni affidabili e neutrali che il loro lavoro conta. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro Blog, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità:

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):


Comments are closed.


Get Widget