“Non votate Matteo Renzi, ma Liberi e Uguali”. Firmato: PD. Guardate e diffondete ovunque!


24/02/2018 – “Non votate Matteo Renzi, ma Liberi e Uguali”. Firmato: Pd. A guidare la clamorosa rivolta contro il segretario è Domenico Bruzzese, presidente e segretario ad interim del Circolo del Partito democratico di Montreal. “Invito i miei iscritti e la comunità tutta a dare un segnale di giustizia e di carattere, ben motivati: votate il solo candidato di sinistra della nostra città, Giuseppe Continiello, che ho personalmente visto prendersi a cuore le sorti della nostra comunità. È candidato alla Camera in Centro e Nord America non con il Pd, dal quale è fuoriuscito poco più di un mese fa, bensì con Liberi e Uguali”. Quanti voti farà perdere nella circoscrizione estera non è dato sapere, ma è il principio quello che conta.

loading…



Nel Pd, da Bolzano alle Americhe, sono sempre più forti e autorevoli le voci di coloro che contestano la modalità di scelta dei candidati dem al prossimo Parlamento.
Come ricorda il Fatto quotidiano, Continiello, ex segretario del Pd di Montreal ed Elena Luogo, ex segretaria del circolo Pd di New York e delegata per il Nord America in Assemblea Nazionale, si erano dimessi a inizio gennaio. All’origine dello strappo “l’assenza di interlocuzione e di confronto nel rispetto della pluralità e della democrazia interna e la delegittimazione dell’Assemblea Estero in Assemblea Nazionale”. Tradotto: Renzi chiede i voti degli italiani all’estero senza nemmeno degnarsi di ascoltarli. “Nessun dirigente locale è stato mai sentito – spiega Bruzzese ai suoi elettori -.

Non si è tenuto conto in alcun modo del merito, che in politica significa radicamento sul territorio e capacità organizzativa, attività e iniziative, numero di iscritti e, quindi, peso politico”. Montreal è la terza città per elettori nel Centro e Nord America dopo Toronto e New York, alle politiche in genere vota il 30% degli aventi diritto (1,5 milioni) e nel 2013 furono decisivi per la risicata affermazione del Pd. La stessa contestazione dei nordamericani l’hanno avanzata anche Francesco Rotondo, ex segretario del Pd in Argentina, e i vertici del partito di Melbourne, in Australia. – FONTE





CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni: