Menu
Categories
Mafia nigeriana Modena, un summit in prefettura: il sindaco ottiene dal prefetto una riunione con le forze dell’ordine
gennaio 22, 2019 Ambiente e salute

22/01/2019 – “Quello della mafia nigeriana è un tema su cui c’è il massimo impegno delle istituzioni ed ho chiesto e concordato con la prefetta, dottoressa Maria Patrizia Paba, che venga messo all’ordine del giorno mercoledì in occasione del prossimo incontro del Comitato ordine e sicurezza pubblica». Così il sindaco Gian Carlo Muzzarelli in merito alla nostra inchiesta sulla mafia nigeriana e sui tentacoli della piovra nera nel nostro territorio.

Organizzazioni criminali pericolose e sanguinarie che a partire dagli anni novanta gestiscono a Modena come in tante città d’Italia il racket della prostituzione, dell’accattonaggio e dello spaccio.

loading…



Un universo dai tanti contorni ancora oscuri e i cui traffici si allargano a macchia d’olio, penetrando il tessuto sociale e gettando le basi per nuove pericolose infiltrazioni che, negli anni, sono andate a braccetto con quelle autoctone.

Il tema della mafia nigeriana, le ripercussioni preoccupanti sul territorio e il punto su quanto si sta facendo per contrastare le organizzazioni mafiose che spesso si originano proprio all’interno dello stesso meccanismo dell’accoglienza saranno dunque mercoledì al centro del comitato ordine e sicurezza pubblica…..continua dopo la pubblicità

«In riferimento agli approfondimenti giornalistici che anche in questi giorni – commenta Muzzarelli – hanno nuovamente messo in luce, meritoriamente, un tema grave come quello di una organizzazione criminale che schiavizza giovani donne e uomini per prostituzione, spaccio, accattonaggio molesto». Diverse le operazioni delle forze dell’ordine che hanno acceso i riflettori, infatti, negli ultimi tempi sui traffici delle organizzazioni, a partire dallo spaccio con numerosi arresti di giovani pusher nigeriani; membri di gruppi attivi da anni sul territorio e dall’organizzazione verticistica. – FONTE
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments
Comments are closed
*