Sanità assassina a Roma: muore dopo il trapianto, sapete di chi era il cuore?

27/09/2017 – Un uomo di 55 anni è morto dopo un trapianto di cuore effettuato nell’ospedale San Camillo di Roma: l’organo sarebbe appartenuto a un cardiopatico morto d’infarto. Il paziente è deceduto per arresto cardiocircolatorio 48 ore dopo l’operazione. Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, immediatamente trasmesso a Milano, da dove sarebbe arrivato il cuore.
loading…
Sulla vicenda è intervenuto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha annunciato “immediate procedure di verifica e controllo” su quello che definisce un “fatto gravissimo” e “singolare” per il sistema sanitario italiano. “Noi con il Centro nazionale trapianti abbiamo procedure di massima sicurezza, fra le migliori al mondo” precisa il ministro. “Mi sembra uno di quegli errori tragici, ma anche inaccettabili. Vedremo se ci sono state delle falle e agiremo di conseguenza”. – FONTE Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com