5Stelle a Letta in Senato: “Bersani colpevole di aver legalizzato il gioco d’azzardo”


Ornella Bertorotta, neo senatrice del Movimento 5 Stelle, nel corso del voto di fiducia del Senato al governo Letta ha fortemente criticato le azioni dei governi precedenti in materia di regolamentazione del gioco : “Ci vuole una legge anticorruzione più forte, ci sono ancora troppi condannati che fanno le leggi. Legata alla corruzione c’è il crimine organizzato che ricicla denaro attraverso appalti e gioco d’azzardo. Gioco d’azzardo legalizzato da Bersani e proseguito da Berlusconi e Monti. Le persone buttano i soldi nelle slot machine invece che investirli diversamente”. La Bertorotta ha evidenziato anche il fatto che ci sia un vero e proprio allarme per il fenomeno della dipendenza da gioco.
Su 8 miliardi di euro di entrate erariali vanno calcolati almeno 4mld di mancata Iva sui consumi “per soldi bruciati ai giochi”. “Come dimostrano i dati diffusi da associazioni come il CONAGGA” ha detto la senatrice “le persone buttano i loro soldi nell’illusione delle slot machine e dei giochi on line anziché investirli diversamente. Secondo attendibili studi svizzeri, si stimano in 6 miliardi l’anno i danni e i costi sanitari. Il 15 per cento dei matrimoni va in frantumi a causa della ludopatia. Certo, non rassicura il fatto che numerose società di gioco d’azzardo vedano al loro interno politici o ex politici in palese conflitto d’interessi. Per non parlare dei 98 miliardi di euro non pagati dai concessionari di slot machine, tutti praticamente condonati con inaccettabili scelte fatte da chi aveva conflitti di interesse. Ci chiediamo inoltre quale sia l’opportunità politica di avere tra i propri finanziatori il titolare di una delle 10 concessionarie di slot machine, un finanziere svizzero, la Federacciai e la Federfarma, come riportato da articoli di stampa”.

Carlo Martelli (M5S) : “Basta ai decreti legge che tutelano interessi psecifici come quelli sul gioco”

Il senatore Carlo Martelli ha sottolineato come le distanze politiche del Movimento 5 Stelle dal presidente del Consiglio incaricato, Enrico Letta, e di gran parte dei suoi Ministri” siano enormi. “La nostra idea di Stato – ha detto- è quella di una società dove ci sia la partecipazione diretta e responsabile dei cittadini al bene comune, dove i cittadini sono il centro della visione politica e non macchine biologiche al servizio della crescita economica e della produzione.
Da venti e più anni assistiamo allo svuotamento della funzione legislativa del Parlamento in nome della velocizzazione dei processi decisionali effettuata per mezzo di decreti-legge, contenitori nei quali spesso hanno trovato spazio misure normative non riguardanti l’obiettivo primario del provvedimento, ma volte solo a tutelare interessi specifici e di parte sui temi più svariati: pensiamo alle lobby degli inceneritori, del cemento e del gioco d’azzardo, solo per fare qualche esempio”.

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com